Menu

Banco Bpm: 2018 in perdita per 59,4 mln. Pesa la pulizia dei crediti a rischio

Pubblicato il 7 Febbraio 2019 in Credito, Verona

Banco Popolare-Bpm sede Banco Popolare Verona  

Si chiude in rosso il bilancio 2018 di Banco Bpm, il cui consiglio di amministrazione si è riunito il 6 febbraio a Verona. Il risultato netto si attesta a 59,4 milioni di euro, frutto anche della forte azione di derisking messa in atto dall’istituto di credito nato dalla fusione di Banco popolare e Banca popolare di Milano. La “pulizia” del bilancio si è tradotta nella riduzione dell’ammontare lordo dei crediti inesigibili per 13,6 miliardi di euro, portando a 18,2 miliardi il decremento degli stock di non performing loans dalla data di fusione.

La raccolta diretta al 31 dicembre 2018, su basi omogenee registra una positiva dinamica della componente rappresentata da conti correnti e depositi a vista, segnando +4,3 miliardi pari a +5,8% rispetto a fine 2017. Gli impieghi netti verso la clientela ammontano al 31 dicembre 2018 a 104 miliardi di euro, in calo di 3,7 miliardi rispetto al dato del 31 dicembre 2017 per effetto delle cessioni di NPL realizzate nell’esercizio e delle rettifiche IFRS 9 apportate principalmente ai crediti deteriorati. L’aggregato degli impieghi performing risulta in crescita di 1,1 miliardi (+1,2%) rispetto al 31 dicembre 2017.



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211