Menu

Ztl network, accesso unico per i disabili ai centri storici del Veneto

Pubblicato il 4 Gennaio 2019 in Fisco e consumi, Infrastrutture, Regione, Veneto

 

Un pass unico permetterà ai disabili in possesso di passblu di accedere alle zone a traffico limitato delle città venete, senza la preoccupazione di essere multati a causa della mancanza di database condivisi tra i comuni. È il progetto Ztl network, promosso da Anci Veneto, Regione Veneto e associazioni dei disabili che l’hanno presentato il 4 gennaio.

I comuni veneti complessivamente hanno rilasciato circa 115 mila permessi per disabili, ma le liste finora erano gestite solo a livello comunale. Con il sistema regionale di condivisione delle “Whitelist” questo non succederà più perché ogni comune potrà accedere alla lista dei permessi rilasciati da altre amministrazioni locali, evitando così di fare contravvenzioni che sarebbero poi cassate.

Ogni anno vengono effettuati circa 10 milioni di controlli tramite varchi Ztl e a seguito dei controlli effettuati vengono emesse circa 250 mila contravvenzioni sanzionando anche cittadini disabili provenienti da altri comuni. I ricorsi ricevuti dai comuni sono circa 6 mila, di cui circa il 75% vengono vinti dal cittadino. Il costo complessivo a carico di tutte le amministrazioni del territorio per la gestione di questi ricorsi è di circa 500 mila euro. Soldi che ora saranno risparmiati.



Puoi leggere anche

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211