Menu

Valdastico Nord, Consiglio di Stato annulla delibera Cipe

Pubblicato il 22 Gennaio 2019 in Infrastrutture, Vicenza

Autostrada Valdastico Nord A31  

Autostrada A31 Valdastico Nord: una vittoria inaspettata del piccolo comune di Besenello rimette in discussione il progetto. Il Consiglio di Stato, ribaltando un precedente pronunciamento del Tar del Lazio, dando ragione al comune trentino, ha bocciato di fatto le posizioni dell’autostrada Serenissima e della Regione Veneto. In sostanza la tesi accolta è che l’iter di costruzione del primo lotto dell’autostrada, da Piovene Rocchette al confine con il Trentino, iter portato avanti in assenza di un tracciato successivo fino a Trento, non sia corretto.

Nei fatti la sentenza annulla una deliberazione del Cipe, il comitato interministeriale per la programmazione economica. La delibera 21 del 18 marzo 2013 approvava con prescrizioni il progetto preliminare dell’autostrada A31 Valdastico nord – 1° lotto funzionale Piovene Rocchette – Valle dell’Astico. Intanto l’autostrada Serenissima (Brescia-Padova) è stata condannata a pagare le spese legali per 8 mila euro al comune di Besenello.

Nella sentenza del Consiglio di Stato si legge che «il c.d. primo lotto funzionale in esame risulta privo di autonomo significato se non incluso nel complessivo ed unitario asse di collegamento oggetto dell’originario progetto». Per questo il collegio «non può che constatare l’illogicità della scelta amministrativa, di per sé giustificativa, in ragione del pacifico orientamento giurisprudenziale richiamato, del sindacato giurisdizionale». La sentenza si può leggere a questo link.

Per i giudici «la realizzazione del solo tratto veneto (il c.d. “1° lotto funzionale”), atomisticamente considerato, risulta essere privo di un autonomo oggettivo fondamento funzionale, non essendo ravvisabile alcuna giustificazione (nel senso che nel corso del procedimento i relativi aspetti motivazionali sono stati del tutto tralasciati) della costruzione di un prolungamento verso nord dell’autostrada A31, senza ipotizzare – come previsto nell’originario progetto – il raggiungimento dell’A22 del Brennero».



Puoi leggere anche

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211