Perché spendere di più per luce e gas? Cambia gestore

Pubblicato il 30 Gennaio 2019 in Fisco e consumi

 

CONTENUTO SPONSORIZZATO

Al giorno d’oggi chi dichiara di spendere troppo per luce e gas ha mille alternative per cambiare la sua situazione. Anche grazie a internet è infatti molto più semplice conoscere tariffe di altre aziende di fornitura he permettono di risparmiare in modo importante per ogni bolletta. Ad esempio sul sito https://www.irenlucegas.it/ sono disponibili tutte le offerte dell’azienda, con la possibilità di attivarle come e quando si crede.

Quanto spendiamo per luce e gas

Sembra assurdo, ma in una situazione in cui la questione del caro bollette è molto sentita, alcune ricerche hanno scoperto che l’italiano medio non sa quanto spende per luce e gas. Molti infatti negli anni sono rimasti “affezionati” al gestore presente nella casa in cui vive, senza curarsi delle nuove proposte o dei cambiamenti del mercato. Anche chi oggi ha ancora un contratto con il Servizio di Maggio Tutela tende a mantenerlo nel tempo, non sapendo che esistono offerte decisamente migliori. Tale servizio infatti viene offerto dallo Stato, che ha incaricato l’Autorità per il gas e l’energia elettrica di verificare ogni 3 mesi il costo di questo tipo di prodotto; per questo motivo il costo in bolletta di luce e gas può essere variato ben 4 volte all’anno, mentre esistono aziende che offrono il costo dell’energia fissato per vari mesi, anche fino a 12.

Risparmiare con le offerte in rete

Verificare periodicamente il costo della fornitura di luce e gas oggi non è così difficile, ogni compagnia infatti ha un sito internet, dove presenta tutte le offerte disponibili al momento. Basta avere tra le mani una bolletta per comparare l’offerta attiva con quelle disponibili presso altre compagnie. Per altro sono presenti anche diverse aziende che offrono servizi aggiuntivi particolarmente interessanti, come ad esempio la possibilità di utilizzare una pratica App per mantenere controllati i contratti in essere, i consumi e gli eventuali consigli volti a spendere meno. Alcune aziende propongono anche prodotti particolarmente utili, come ad esempio apparecchiature per la ricarica dell’auto elettrica, termostati intelligenti, bicilette elettriche e così via.

Come attivare la nuova fornitura

Per altro c’è anche chi è ben conscio delle offerte migliorative disponibili in rete, ma teme la burocrazia quindi evita di informarsi. Oggi invece per cambiare gestore bastano pochissimi minuti del proprio tempo, visto che è sufficiente contattare il nuovo gestore e richiederli la variazione di contratto. Per farlo è sufficiente avere tra le mani una bolletta su cui sia indicato il punto fornitura, ossia il numero che identifica il contatore presso il nostro domicilio. A tutte le pratiche ci penserà la nuova compagnia, lasciando al cliente solo l’obbligo di pagare eventuali bollette arretrate. Risparmiare sulle bollette di luce e gas è quindi semplice e rapido; volendo si può anche cominciare un circolo virtuoso, cercando di evitare gli sprechi. Una buona percentuale di quanto spendiamo per luce e gas è infatti spesso dovuta alle pessime abitudini, tra cui quella che porta molti a non sostituire periodicamente elettrodomestici e lampadine. Le lampadine a Led e gli elettrodomestici di nuova generazione infatti permettono di consumare molto meno, pur godendosi appieno tutte le comodità della propria casa.



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211