Autonomia del Veneto, Di Maio: «A febbraio pronto il documento del governo»

Pubblicato il 3 Gennaio 2019 in Belluno, Regione

Luigi Di Maio (Imagoeconomica)  

Febbraio sarà il mese risolutivo per l’autonomia del Veneto. Lo assicura il vicepremier e ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio, che oggi 3 gennaio ha visitato le zone del Bellunese colpite dai gravi episodi di maltempo che tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre hanno sradicato ampie aree di foreste.

Negando che sul punto ci siano dissidi all’interno della maggioranza tra la componente del Movimento 5 Stelle e quella della Lega, il vicepremier ha assicurato che «non c’è nessuna volontà di disattendere il referendum e l’autonomia a questa regione come alla Lombardia e a tutte quelle che lo chiederanno». Con una postilla, che l’autonomia «si deve dare in un’ottica di un’Italia che deve essere solidale».

Dopo mesi di annunci e rinvii, arriva una nuova data per la svolta in senso autonomista delle tre regioni – Veneto, Lombardia e Emilia Romagna – che ne hanno fatto richiesta al governo centrale. «Come ci siamo detti nel cronoprogramma – afferma Di Maio – per febbraio deve essere pronto il documento con cui il presidente del Consiglio dovrà discutere con i presidenti di Regione».

Parole che per Luca Zaia sono «musica per le orecchie di noi veneti. È una questione di coerenza – dichiara il presidente della Regione Veneto -, e Di Maio dimostra di essere coerente confermando l’impegno per l’autonomia e smentendo certi soloni che tentano di contrastarla».



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211