Menu

Messaggero di Sant’Antonio, tavolo di crisi in Regione

Pubblicato il 10 Dicembre 2018 in Lavoro, Padova

Messaggero di Sant'Antonio protesta  

La Regione del Veneto istituirà un tavolo di crisi per l’annunciato licenziamento degli otto giornalisti del Messaggero di sant’Antonio, storica testata edita dai frati padovani. A prometterlo è l’assessore regionale al lavoro Elena Donazzan dopo aver sentito telefonicamente l’8 dicembre il segretario del Sindacato giornalisti del Veneto Monica Andolfatto. «Si tratta di una testata storica – afferma l’assessore – che ha migliaia di abbonati. Stabiliremo entro la settimana la data di convocazione del tavolo nell’ambito del quale approfondiremo anche la situazione debitoria».

Intanto i giornalisti licenziati continuano nelle azioni di protesta e, dopo aver occupato la redazione nei giorni scorsi, oggi 10 dicembre partecipano alla manifestazione promossa da Federazione nazionale della stampa e Ordine dei giornalisti sotto le finestre del ministero dello Sviluppo economico, contro il precariato e il taglio dei fondi statali all’editoria. Nel fine settimana hanno portato di fronte alla redazione del mensile uno striscione realizzato dai figli dei dipendenti: «Ai frati nessuna redenzione se chiudono la redazione».



Puoi leggere anche

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211