Marcesina, alberi di Natale ricavati dai tronchi abbattuti da tornado

Pubblicato il 11 Dicembre 2018 in Economie, Vicenza

 

Alberi di Natale ricavati dai tronchi abbattuti dal tornado che ha colpito le montagne venete a fine ottobre. È l’iniziativa con cui il Comune e la Pro loco di Enego, sull’Altopiano di Asiago, vogliono raccogliere fondi per le popolazioni colpite dalla catastrofe. Gli alberi utilizzati sono le migliaia di abeti travolti nella Piana di Marcesina, e un esemplare è stato consegnato al presidente della Regione Veneto Luca Zaia il 10 dicembre, da parte del presidente del consiglio regionale Roberto Ciambetti.

«Oltre che la straordinaria maestria dei boscaioli dell’Altopiano – ha detto Zaia ricevendo l’alberello – questo lavoro d’intarsio porta con sé uno straordinario significato di rinascita, da parte di gente che, com’è nella tradizione dei veneti, ha cominciato a rialzarsi pochi istanti dopo la tragedia. Mi auguro davvero che la vendita che seguirà abbia uno straordinario successo».

Intanto Zaia, che ha partecipato alla presentazione di un libro fotografico sulla catastrofe naturale di ottobre, l’instant book “Veneto in ginocchio” stampato da Grafica Veneta, ha annunciato che la raccolta fondi sul conto corrente “Aiutiamo il Veneto” attivato dalla Regione ha raggiunto i 2 milioni di euro.



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211