Idrobase sfida la crisi: +12% di fatturato nel I semestre

Pubblicato il 18 Luglio 2013 in Padova, Veneto

La sede di Idrobase Group  

Sono state in particolar modo le nuove soluzioni a trainare Idrobase Group a un lusinghiero +12% nel primo semestre. Nell’azienda padovana, specializzata nella produzione di impianti e accessori per il mercato dell’acqua in pressione, quella di innovare è una propensione che non è nuova visto che sono ben 60 le novità di prodotto licenziate negli ultimi due anni.

Fatturato: 5,4 milioni nel primo semestre 2013

Il fatturato dell’azienda guidata da Bruno Ferrarese e Bruno Gazzignato nella prima metà del 2013 è stato di € 5,4 mln, un +12% rispetto allo stesso periodo del 2012. Un dato addirittura superiore rispetto alle aspettative aziendali che, visto il prolungamento della fase di recessione, erano state stimate più prudenzialmente.

Export: Russia primo mercato, ma ci sono anche Emirati, Kazakhstan, Cina

Significativo evidenziare la scomposizione e la tendenza del fatturato di Idrobase Group, azienda strategicamente orientata all’export. Fra i 105 Paesi in cui si distribuiscono i clienti del Gruppo, i Paesi Extra Ueassorbono il 54% del totale, in particolare Emirati Arabi Uniti, Kazakhstan, Cina, Libano, Stati Uniti come capofila. I Paesi Ue, rappresentano il 19% della torta, mentre il mercato italiano si assesta a un 27%. Il primo mercato è quello russo, ma in Europa crescono soprattutto Spagna e Ungheria, mentre per i Paesi Extra Ue, lo sviluppo più importante in termini di risultati riguarda la Cina nel primo semestre sono raddoppiate le vendite rispetto all’intero anno 2012.



Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211