Menu

Venezia, 323 nuovi posti barca tra centro storico e isole

Pubblicato il 12 ottobre 2018 in Infrastrutture, Innovazione, Venezia

 

Le darsene nel centro storico di Venezia e nelle isole non saranno più un miraggio: «In giunta abbiamo dato il via libera ai progetti di fattibilità tecnico-economica per la messa in sicurezza, la sostituzione e la realizzazione di nuovi approdi acquei, pontili, bricole e palancole nel centro storico e nelle isole di Venezia con un investimento complessivo di oltre 3,2 milioni di euro, per un totale di 323 posti barca, dove i cittadini potranno ormeggiare “temporaneamente” il proprio natante» afferma il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro.

Una proposta pensata per agevolare chi frequenta la laguna, fornendo apposite aree di sosta in cui parcheggiare le imbarcazioni. Ma con un occhio di riguardo anche per la sicurezza: ogni zona di ormeggio verrà attrezzata con una telecamera, attraverso cui si mira, nel rispetto della normativa sulla privacy, ad individuare ogni violazione a rinvigorire il sistema di sicurezza lagunare. Non manca nemmeno il tocco smart: «A dimostrazione di quanto vogliamo che questa città guardi sempre più al futuro e sia tecnologicamente avanzata, abbiamo studiato un sistema su piattaforma web dove gli utenti potranno prenotare il proprio stallo assicurandosi così il posto all’approdo prescelto», conclude il sindaco.

I nuovi posti barca sono dislocati in 13 punti di approdo distribuiti tra il centro storico e le isole. Nel dettaglio, la prima delibera riguarda la realizzazione dei nuovi approdi acquei e pontili per un totale di 137 posti barca distribuiti tra Mazzorbo (20 posti), S. Erasmo centro (21), S. Erasmo Torre Massimiliana (20), Malamocco (20), Alberoni (16), Pellestrina Vianelli (20) e Pellestrina San Pietro in Volta (20) con un impegno di 1,7 milioni di euro. La seconda delibera prevede, invece, la realizzazione, con un importo di 1.509.180 euro, dei nuovi approdi acquei e pontili per un numero complessivo di 186 posti barca dei quali 20 a Santa Lucia, 21 a San Giobbe, 83 alla Misericordia, 16 a Bacini, 24 a Quintavalle e 22 a Murano.

Approvata infine un’ulteriore delibera della giunta, che prevede lo stanziamento di ulteriori 160 mila euro per ristrutturare le darsene di Quintavalle e della Celestia. In base al cronoprogramma fornito da Insula S.p.A. i lavori saranno completati entro la fine del prossimo anno. La delibera verrà ora trasferita al Consiglio comunale per essere discussa e approvata.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211