Menu

Luxottica, il welfare esce dall’azienda con asili nido e centri anziani

Pubblicato il 1 ottobre 2018 in Belluno, Fisco e consumi, Lavoro

Luxottica  

Nel 2017, gli investimenti di Luxottica a favore delle comunità locali di riferimento sono stati pari a 13,2 milioni di euro. E a proposito di welfare, L’Economia (supplemento settimanale del Corriere della sera) sottolinea che le novità più importanti riguardano lo stabilimento di Agordo (Belluno), dove l’azienda di Leonardo Del Vecchio e il Comune hanno firmato un accordo per potenziare i servizi dell’asilo nido e aprire un centro dedicato agli anziani non autosufficienti, affetti da demenza senile e Alzheimer. L’iniziativa, oltre ai 4 mila dipendenti del gruppo, riguarda l’intera popolazione e prevede un vestimento di circa 400 mila euro in cinque anni.

Check-up gratis per i dipendenti over 50

«È una novità per il nostro territorio – commenta Sisto Da Roit, sindaco di Agordo – Luxottica è passata da un welfare aziendale a un welfare territoriale, aprendosi ulteriormente alle esigenze locali. Per noi è un grande risultato e conferma l’occhio di riguardo che il territorio ha sempre avuto per il territorio agordino». Luxottica ha lanciato iniziative di welfare in tutti i suoi stabilimenti, dagli Usa ai Paesi in via di sviluppo, e oggi avvia anche una campagna di prevenzione che prevede un check-up gratuito per tutti i dipendenti del gruppo, over 40 a Milano e over 50 nel Bellunese. E sempre oggi, con il trasferimento delle azioni Luxottica a Essilor, inizia l’iter per la creazione del nuovo colosso EssilorLuxottica.

Alessandro Macciò

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211