Menu

Essilor-Luxottica, la fusione è definitiva. Sede a Parigi, quotazione a Milano

Pubblicato il 2 ottobre 2018 in Belluno, Pmi e Imprese

Luxottica  

La fusione fra Essilor e Luxottica è definitiva. Il 1 ottobre il consiglio di amministrazione di Essilor, gruppo francese delle lenti, ha avallato il conferimento delle azioni Luxottica detenute da Delfin (il 62,42%), la finanziaria di Leonardo Del Vecchio che controlla Luxottica, a favore di Essilor International. Quest’ultima è stata rinominata EssilorLuxottica. Si compie così il processo di fusione, iniziato nel gennaio 2017 e passato attraverso i processi di approvazione da parte delle agenzie antitrust dei principali mercati di attività: Stati Uniti, Unione europea, Brasile, Canada e Cina.

«La nuova holding EssilorLuxottica è da oggi un leader globale nel design, nella produzione e nella distribuzione di lenti oftalmiche, montature da vista e occhiali da sole» si legge nella nota diramata da EssilorLuxottica. Si tratta di un colosso da 16 miliardi di euro di fatturato, 57 miliardi di capitalizzazione, circa 140 mila dipendenti.

Il nuovo gruppo avrà la sede a Parigi mentre sarà la Borsa di Milano il mercato azionario dove le sue azioni saranno quotate. Il nuovo consiglio di amministrazione unico sarà espressione per metà del socio italiano e per metà di quello francese. Leonardo De Vecchio sarà nominato presidente esecutivo, mentre Hubert Sagnieres, fino a oggi a capo di Essilor, sarà vice presidente esecutivo con gli stessi poteri.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211