Menu

La Regione sblocca 73 milioni. Con il Mise altri fondi per Marghera

Pubblicato il 12 settembre 2018 in Economie, Regione, Venezia

Porto Marghera  

Dal bilancio della Regione spuntano 73,2 milioni di euro come quota di avanzo di amministrazione, finora non utilizzata per i vincoli imposti dalle norme di bilancio statali. Gli interventi finanziati riguardano la Legge Speciale e il ripristino ambientale della laguna di Venezia (25 milioni), l’area sanitaria (16), la difesa del suolo, l’ambiente e la protezione civile (11), le infrastrutture e i trasporti (11), più 3 per il sociale e 1,3 milioni per l’agroalimentare.

«Un’ulteriore boccata d’ossigeno al tessuto socio-economico della nostra regione – commenta Gianluca Forcolin, vicepresidente e assessore al bilancio della Regione -. Le risorse messe a disposizione dovranno essere impegnate e pagate ai diretti interessati entro la fine dell’anno. In attesa della sospirata autonomia il Veneto, come sempre, si rimbocca le maniche».

Su Venezia «interventi a sostegno dell’occupazione»

Dal canto suo, però, il ministero dello Sviluppo economico non è rimasto a guardare. Il governatore Luca Zaia infatti ha annunciato la conclusione dell’iter per il progetto di riconversione e riqualificazione industriale del territorio di Venezia, a partire da Marghera.

«Il Mise – spiega Zaia – interviene con 20 milioni di euro concedibili nel campo di applicazione della legge 181/89 sulle aree di crisi. La Regione si è impegnata a destinare all’area ulteriori 6,7 milioni di euro per gli interventi a sostegno dell’occupazione, della riqualificazione e dell’adeguamento professionale dei lavoratori».

Per gli assessori regionali Elena Donazzan (lavoro) e Roberto Marcato (sviluppo economico) il progetto rilancia «un’area industriale che, nonostante la crisi di un modello economico fondato sulla prima industrializzazione, conserva ancora attrattività e possibilità di sviluppo».

Alessandro Macciò

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211