Menu

Popolari venete, ipotesi rimborso per oltre 500 risparmiatori

Pubblicato il 7 settembre 2018 in Credito, Soldi, Treviso, Vicenza

Banca Popolare di Vicenza Veneto Banca  

Da 380 a più di 500. È destinato a salire il numero dei risparmiatori truffati che entro fine anno riceveranno un rimborso parziale per i crac di Veneto Banca e Popolare di Vicenza. Tutto dipende da un emendamento al decreto Milleproroghe, che è stato presentato per compensare lo slittamento del fondo di ristoro da ottobre a gennaio 2019 e prevede un rimborso tempestivo del 30% dell’importo dovuto con il limite massimo di 100 mila euro, riservato ai risparmiatori che hanno vinto il ricorso all’Arbitrato per le controversie finanziarie (Acf) della Consob.

La Finanza indaga sui direttori di filiale

Se l’emendamento verrà approvato, a beneficiare del rimborso parziale non saranno solamente i 380 risparmiatori che hanno già vinto il ricorso, ma anche quelli che lo vinceranno entro ottobre, quando sono attese altre 180 sentenze. Considerando che finora Acf ha accolto l’80% dei ricorsi, si può presumere che il rimborso parziale riguarderà 540 risparmiatori. Intanto, come scrive la Tribuna di Treviso, la Guardia di Finanza sta passando al setaccio gli studi legali che assistono i risparmiatori per raccogliere informazioni sul ruolo dei direttori delle filiali Veneto Banca.

Alessandro Macciò

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211