Menu

Addio a Lionello Puppi, storico dell’arte che studiò a fondo Palladio

Pubblicato il 17 settembre 2018 in Cultura, Professionisti

Lionello Puppi  

È morto a 86 anni Lionello Puppi, storico dell’arte, docente all’università Ca’ Foscari di Venezia di storia dell’arte moderna e metodologia della storia dell’arte, e forse il più importante studioso del grande architetto rinascimentale Andrea Palladio. La notizia della scomparsa dell’intellettuale, nato a Belluno e residente a Conegliano, è stata diffusa sulle pagine del Mattino di Padova a funerali già avvenuti, per volere della famiglia, in forma privata.

Lionello Puppi nella sua lunga carriera ha prodotto oltre mille pubblicazioni, organizzato mostre di rilievo internazionale e ha fatto parte del Comitato scientifico del Centro Internazionale di Studi di architettura “A. Palladio” di Vicenza. «Esprimo le mie personali condoglianze e quelle dell’intera Regione alla famiglia del professor Puppi: la sua scomparsa rappresenta una grave perdita per la cultura veneta e italiana» afferma in una nota il presidente della Regione Veneto Luca Zaia. «Ha insegnato in alcuni dei più importanti atenei veneti, ricoprendo ruoli di prestigio e rilevanza in diverse istituzioni culturali – conclude Zaia –, ma il lavoro prezioso che il professor Puppi ci lascia sono i suoi studi scientifici su Andrea Palladio: questo straordinario interesse e la sua passione per l’opera del grande architetto veneto hanno prodotto un’eredità di enorme valore storico e culturale».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211