Menu

Gelaterie artigianali, Venezia nella top 10 delle città italiane

Pubblicato il 28 giugno 2018 in Commercio, Fisco e consumi, Pmi e Imprese, Venezia

 

Venezia è tra le capitali italiane del gelato artigianale. A rivelarlo è la Camera di Commercio di Milano i cui dati sono stati elaborati dalla Cna: Venezia si classifica in nona posizione fra le città italiane con più gelaterie e più addetti. Nella città lagunare ci sono infatti 363 gelaterie, e sono 1459  le persone che vi lavorano. Il business delle gelaterie artigianali vale in Italia 2 miliardi di euro e dà lavoro a 40 mila persone. La classifica tra le città italiane vede Roma regina del gelato con 1399 attività e 4195 addetti. Staccata al secondo posto c’è Napoli con 933 gelaterie e 2494 addetti, terza è Milano con 783 gelaterie e 2690 addetti, quarta Torio con 732 gelaterie e 2443 addetti.

Al quinto posto troviamo Salerno dove 529 sono gli esercizi e 1479 gli addetti, sesta è Bari con 449 e 1584, settima Brescia con 383 e 1433, ottava Palermo dove le gelaterie sono 370 e 1361 i dipendenti. Al decimo posto, dopo Venezia, chiude la top ten un’altra città siciliana, Catania: conta 326 gelaterie e 1202 addetti.

Secondo l’indagine della Cna nel 2016 l’Italia ha per la prima volta ottenuto il primato produttivo in Europa, e nel 2017 ha migliorato ulteriormente la sua performance. Complice una stagione calda più secca e più lunga della norma che ha fatto esplodere i consumi, la produzione di gelato italiano è stimata in crescita del 10-12% dall’indagine Cna.

I dati Eurostat dicono che dietro all’Italia nel 2016 si erano piazzate Germania (515 milioni di euro) dove buona parte della produzione è comunque in capo a imprenditori italiani, Francia (454 milioni), Spagna (301 milioni) e Polonia (264 milioni). Fino al 2010 il nostro Paese era quarto, alle spalle di Germania, Francia e Regno Unito. Poi per quattro anni è stato secondo e infine il primato, strappato ai produttori tedeschi appunto nel 2016.

Ogni italiani mangia 6,5 chili di gelato all’anno

La produzione italiana è per un terzo industriale, per due terzi artigianale. Il giro d’affari del gelato artigianale si situa, quindi, intorno al miliardo e mezzo con circa 30mila addetti. Quanto ai consumi, nel 2017 in Italia ogni adulto avrebbe mangiato tra i 6,5 e i sette chilogrammi di gelato. Un dato sicuramente influenzato dai forti consumi di turisti stranieri.

«Il gelato è una delle eccellenze italiane e quello artigianale è l’eccellenza dell’eccellenza – afferma Matteo Ribon, segretario regionale di Cna Agroalimentare Veneto –. Il nostro obiettivo è introdurre tutti gli elementi innovativi che anche in questo settore tecnologia e digitalizzazione stanno creando, senza snaturare la caratteristica principale del prodotto che è la qualità della materia prima, degli ingredienti, dei gusti, l’inventiva che può rendere ogni gelato un’esperienza sensoriale unica».



Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211