Menu

“Basta morti sul lavoro”, Cgil Cisl e Uil in piazza a Padova il 26 maggio

Pubblicato il 24 maggio 2018 in Lavoro, Padova, Veneto

sicurezza sul lavoro  

L’emergenza morti sul lavoro in Veneto arriva in piazza, con una manifestazione convocata da Cgil, Cisl e Uil regionali per sabato 26 maggio a Padova. Il concentramento è convocato in Piazzale della Stazione alle ore 9.00, e alle 9.30 è prevista la partenza del corteo che percorrerà viale Codalunga, piazzale Mazzini, via Giotto, via Matteotti, Largo Europa, Martiri della Libertà, Piazza Insurrezione e si concluderà in piazza Garibaldi dove si terranno i comizi dei segretari generali di Christian Ferrari (Cgil), Gianfranco Refosco (Cisl) e Gerardo Colamarco (Uil). Accanto a loro, porteranno la propria testimonianza tre delegati sindacali rappresentativi di Acciaierie Venete – dove il 13 maggio si è verificato il gravissimo incidente che ha portato a ustioni per quattro operai, del settore edile e degli operatori dello Spisal.

Sicurezza sul lavoro: le richiesta dei sindacati

Alla Regione i sindacati chiederanno «un piano straordinario di assunzioni negli Spisal per rafforzare la prevenzione e i controlli, il potenziamento di tutti i servizi per ridurre l’incidenza delle malattie professionali, l’attivazione del Tavolo Amianto, il pieno riconoscimento del ruolo e della centralità dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza da parte di tutti i soggetti istituzionali e datoriali e luoghi di lavoro della nostra regione».

Questo invece il messaggio lanciato alle associazioni datoriali: «Rilancio indispensabile e urgente di investimenti per la prevenzione e la tutela della salute e sicurezza e per la manutenzione di impianti e macchinari, garantire in tutti i luoghi di lavoro adeguata formazione/informazione a tutti i lavoratori a prescindere dal tipo di rapporto di lavoro, stop agli appalti al massimo ribasso e al lavoro povero e precario».

Alla manifestazione sono attese diverse migliaia di lavoratori da tutto il Veneto che arriveranno a bordo di pullman e di treni. Negli ultimi mesi il Veneto ha conseguito il triste primato delle morti bianche: 33 morti sul lavoro nei primi cinque mesi del 2018, e nel triennio 2014-16 il Veneto registra un tasso di 18,70 incidenti sul lavoro ogni mille addetti, superiore di due punti alla media nazionale.

Solo nell’ultima settimana, secondo i dati dell’Osservatorio Indipendente di Bologna citati dalla Cgil, si sono registrati tre eventi mortali sul lavoro. È Treviso la provincia più colpita, con 10 morti, seguono Verona (8), Venezia (6), Vicenza (4), Belluno e Padova (con 2 morti ciascuno) e Rovigo (1).

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211