Menu

Venezia, l’isola di San Secondo ospiterà eventi e un parco

Pubblicato il 3 maggio 2018 in Economie, Venezia

 

Pochi ne conoscono il nome ma chiunque sia stato a Venezia l’ha vista, sia pur di sfuggita: l’isola di San Secondo si trova infatti nel mezzo della laguna, appena un centinaio di metri più a nord del Ponte della Libertà che collega il centro storico lagunare con la terraferma. Un’isola abbandonata ricoperta di boscaglia che custodisce al centro le rovine di un edificio militare, ma che nel medioevo aveva ospitato una chiesa e un monastero e poi ancora un lazzaretto. Fra non molto tornerà a nuova vita diventando teatro di eventi e per la ristorazione, e ospitando nel parco verde incontri culturali e sportivi. Infatti l’Agenzia del Demanio, proprietaria dell’isoletta, l’ha concessa in gestione nell’ambito del progetto “Fari, torri ed edifici costieri” alla società New Fari Srl che ne ha proposto il recupero in chiave turistico-culturale con la riconversione dell’edificio esistente in una guest house per eventi e ristorazione e la riqualificazione del parco circostante in uno spazio destinato ad eventi culturali e attività sportive.

Il 2 maggio l’Agenzia del Demanio ha annunciato le aggiudicazioni di 22 edifici dello Stato che potranno essere riqualificate a carico dei privati con concessioni di lungo periodo. Fra questi ci sono 5 edifici costieri che rientrano nel progetto “Fari”.

Intanto prosegue l’attività di un altro bando dell’Agenzia, “Cammini e Percorsi” che, nei primi sei mesi dall’avvio, ha messo sul mercato 46 immobili dello Stato e 35 di altri enti. Sono arrivate 52 offerte per i beni dello Stato e, fino ad ora, sono già state finalizzate 13 aggiudicazioni per i bandi di concessione gratuita: turismo sostenibile, attenzione all’ambiente, valorizzazione dei prodotti tipici locali e impronta sociale sono le caratteristiche alla base dei progetti vincitori.

Anche qui ci sono due beni veneziani e uno in provincia di Verona che hanno raccolto proposte di interesse. Una proposta è arrivata per la Batteria Marco Polo a Venezia, due sono arrivate per la Caserma della Guardia di Finanza Alberoni e una per la Stazione di Salionze a Valeggio sul Mincio. Le offerte saranno analizzate dalle Commissioni di gara nelle prossime settimane e porteranno a nuove ulteriori aggiudicazioni entro l’estate 2018.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211