Menu

Cave, il governo impugna la legge del Veneto: “Invasione di competenze”

Pubblicato il 9 maggio 2018 in Pmi e Imprese, Regione

 

Legge regionale sulle cave, tutto da rifare: il Consiglio dei ministri impugnerà la legge 13 del 2018 della Regione Veneto, “Norme per la disciplina dell’attività di cava”. Approvata in marzo dopo 36 anni di mancanza di una legge ad hoc sul settore, dopo due mesi arriva già il primo stop. Secondo il governo infatti «varie disposizioni riguardanti i provvedimenti autorizzatori dell’attività di coltivazione delle cave e dell’attività estrattiva invadono la competenza riservata allo Stato dall’articolo 117, secondo comma, lettera s), della Costituzione, in materia di tutela dell’ambiente». Insomma la legge regionale configurerebbe un’invasione di campo.

Secondo l’assessore regionale all’ambiente Gianpaolo Bottacin «è un chiaro attacco politico nei confronti del Veneto da parte di un governo non eletto e con i minuti contati». Secondo il capogruppo del Pd Stefano Fracasso, al contrario, la Regione «dovrebbe chiedersi come si fanno le leggi e i piani in Veneto: in ritardo e quindi in fretta».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211