Menu

Dalle città d’arte alle spiagge: ponti da sold out in tutto il Veneto

Pubblicato il 3 maggio 2018 in Belluno, Padova, Turismo, Veneto, Venezia, Verona

Turisti stranieri in Veneto  

È più che positivo il bilancio di Federalberghi Veneto sui due ponti del 25 Aprile e del Primo Maggio nelle località turistiche del Veneto, a partire dalle città d’arte come Verona e Venezia, che ha registrato il 95% delle camere occupate. Grande movimento anche sul Lago di Garda, generato soprattutto da un turismo mordi e fuggi e da un meteo che ha permesso lunghe passeggiate a piedi e in bicicletta; quasi sold out anche le Terme, con gli hotel di Abano e Montegrotto che hanno registrato una permanenza media di 2-3 notti. Infine bene la montagna e benissimo le spiagge, con Bibione che il 30 aprile ha raggiunto il 100% delle stanze occupate nei 40 alberghi aperti.

Michielli: «Buoni auspici»

«La congiuntura di ponti e bel tempo ha decretato il sold out un po’ ovunque – dichiara il presidente di Federalberghi Veneto Marco Michielli – Al mare la stagione si è aperta sotto i migliori auspici, un gran movimento si è registrato anche al Lago di Garda, i tornelli a Venezia non hanno frenato l’arrivo dei turisti diretti agli hotel e la montagna bellunese, che come di consueto in questo periodo riduce il numero delle strutture aperte, ha registrato un buon numero di presenze. Un dato – conclude Michielli – che fa ben sperare per i Mondiali di sci del 2021».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211