Menu

Avviamento al lavoro per over 30, la Regione stanzia 10 milioni

Pubblicato il 22 maggio 2018 in Lavoro, Opportunità, Regione

 

La giunta regionale del Veneto stanzia 10 milioni di euro per il biennio 2019-2020 per nuovi progetti di avviamento al lavoro o “work experience”. I fondi saranno assegnati agli enti di formazione che presenteranno i progetti migliori per orientare, formare e far fare esperienza diretta di lavoro a persone adulte (sopra i 30 anni di età) disoccupate e inoccupate, che hanno più difficoltà a trovare impiego. I progetti dovranno essere strutturati in tre fasi: orientamento, formazione e tirocinio in azienda da 2 a 6 mesi. Dovranno coinvolgere almeno un datore di lavoro privato, di impresa o di studio professionale, una associazione di categoria o agenzia per il lavoro o Camera di commercio o università. I tirocinanti riceveranno una indennità dai 3 ai 6 euro l’ora, e saranno loro garantite le coperture assicurative.

«L’obiettivo è favorire l’inserimento lavorativo, ma soprattutto rafforzare le competenze dei partecipanti e valorizzare i mestieri tradizionali – afferma l’assessore regionale al lavoro e alla formazione Elena Donazzan –. L’esperienza veneta rappresenta un modello ben diverso dall’erogazione di un mero assegno di disoccupazione: grazie alla collaborazione con le imprese e i territori, e al sistema veneto della formazione professionale, abbiamo creato un percorso che prende per mano e accompagna le persone inoccupate, portandole a maturare una motivazione, ad acquisire nuove abilità e competenze e a specializzarsi sul fronte tecnico scientifico, in modo da essere spendibili nel mercato del lavoro».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211