Menu

Gruppo Benetton, arriva la banca delle ore per 1400 dipendenti

Pubblicato il 6 aprile 2018 in Lavoro, Pmi e Imprese, Treviso

 

Il nuovo contratto integrativo aziendale del gruppo Benetton introduce la “banca delle ore” per i dipendenti del gruppo tessile di Ponzano Veneto. L’intesa è stata approvata ieri e oggi dalle assemblee dei lavoratori, dopo un negoziato di quattro mesi fra azienda e sindacati. Il contratto, della durata di tre anni, fino al 31 dicembre 2020, e che integra il contratto collettivo nazionale Tessile Moda Abbigliamento (SMI), interessa i circa 1.400 lavoratori delle sedi di Ponzano Veneto e Castrette di Villorba.

Con l’introduzione della Banca Ore Etica ciascun dipendente può donare una parte o tutte le ore accantonate a favore dei colleghi che ne abbiano bisogno e alla quale contribuirà anche l’azienda. Il nuovo contratto prevede inoltre la crescita delle opportunità legate al welfare aziendale, già ampiamente presente in azienda e valorizzato dal portale “Benetton per te”, con la possibilità di trasformare l’importo del premio di risultato eventualmente maturato tutto o in parte in servizi. Inoltre il nuovo contratto arricchisce in modo significativo i contenuti del piano di assistenza sanitaria integrativa dedicato ai dipendenti del gruppo, già introdotto sperimentalmente dal luglio 2015 ed oggi divenuto strutturale.

C’è poi la possibilità di aumentare la fruizione del lavoro agile e della flessibilità in entrata, interventi per la formazione dei dipendenti e la loro crescita professionale e opportunità economiche per i dipendenti, variabili e commisurate ai risultati aziendali anche in termini di efficienza e produttività.

Infine, il contratto prevede il consolidamento del sistema di relazioni industriali con un maggiore coinvolgimento dei lavoratori nei processi aziendali attraverso il flusso di informazioni, il rafforzamento del monitoraggio e dello scambio di informazioni tra direzione relazioni industriali e organizzazioni sindacali in caso di situazioni potenzialmente impattanti anche sui livelli occupazionali e l’istituzione di una commissione congiunta con le organizzazioni sindacali per l’analisi e la verifica degli aspetti relativi all’inquadramento professionale.

«L’introduzione della Banca Ore Etica, insieme agli altri importanti provvedimenti contenuti nel nuovo contratto integrativo aziendale – commenta Paolo Vasques, direttore delle Relazioni Industriali di Benetton Group – testimoniano come il Gruppo continui ad essere un laboratorio di innovazione nel campo delle relazioni industriali. Gli interventi previsti dall’accordo per migliorare il benessere dei lavoratori e valorizzare le risorse confermano inoltre la volontà di Benetton Group di mettere le persone sempre più al centro della politica aziendale».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211