Menu

Fallimento Trony, 100 posti di lavoro a rischio in Veneto. Sit in a Venezia

Pubblicato il 20 marzo 2018 in Commercio, Lavoro, Venezia

Trony  

I negozi di elettronica Trony stanno chiudendo in tutta Italia in seguito al fallimento della Dps Group, la società che in Italia controlla 43 insegne con quel marchio. Lunedì 19 marzo, a quanto riporta il Sole 24 Ore, sono rimasti chiusi i punti vendita situati in Lombardia, Liguria, Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Puglia. In tutto sono circa 500 i dipendenti il cui posto di lavoro è a rischio. In Veneto, comunica la Cgil, sono 100 i lavoratori che rischiano il licenziamento.

Chiude Trony in Veneto

Oggi martedì 20 marzo è previsto un primo momento di protesta con un presidio a Venezia, a partire dalle 10.30, davanti al Palazzo Grandi Stazioni, vicino la stazione ferroviaria di Santa Lucia. Alle 12.30 dipendenti e sindacati saranno ricevuti dall’assessore regionale al lavoro Elena Donazzan.

Secondo il quotidiano economico la situazione della società Dps era critica da tempo e l’azienda aveva chiesto un concordato preventivo. Ma il giudice fallimentare, non ritenendo percorribile quella strada, ha rifiutato il concordato e decretato così il fallimento della società. I sindacati puntano a trovare un soggetto interessato a rilevare la rete di negozi e a coinvolgere il Mise per attivare gli ammortizzatori sociali per i dipendenti.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211