Menu

Calzedonia, i ricavi crescono dell’8,7% e salgono a 2,3 miliardi

Pubblicato il 23 marzo 2018 in Pmi e Imprese, Verona

 

Il gruppo Calzedonia nel 2017 ha ottenuto ricavi pari a 2,314 miliardi di euro, con un incremento dell’8,7% rispetto al 2016, quando il fatturato si era attestato a 2,128 miliardi. L’utile sale a 249 milioni di euro con un dato del +19,7%.  L’azienda della moda con base a Verona ha più della metà del proprio fatturato raccolto all’estero, con un export che è arrivato al 54% del totale e una presenza in 49 Paesi, corsa che proprio nel 2017 è culminata nell’ingresso nel mercato Usa nell’apertura del primo flagship store a New York, sulla Fifth Avenue. L’Ebitda è incrementato toccando 489 milioni di euro, dai 388 del 2016, passando dal 18,3% al 21,1% in termini percentuali sul fatturato.

Questi i risultati dei singoli marchi di proprietà del gruppo scaligero: Calzedonia segna 802 milioni di ricavi e un aumento delle vendite del +13,8% rispetto al 2016; segue Intimissimi con 691 milioni (+3,9%), al terzo posto c’è Tezenis con 609 milioni (+7,6%). Falconeri ha ricavato 65 milioni di euro dalle vendite, nel 2016 erano 61. Signorvino, catena di ristoranti di proprietà del gruppo, cresce a 23 milioni di fatturato dai 21 dell’anno precedente. Atelier Emé è cresciuto a 9 milioni dai 5 dell’esercizio 2016.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211