Menu

Morto un operaio alle acciaierie Beltrame: tute blu in sciopero

Pubblicato il 23 febbraio 2018 in Belluno, Lavoro, Padova, Rovigo, Treviso, Veneto, Venezia, Verona, Vicenza

Afv acciaierie Beltrame Vicenza-esterno  

I metalmeccanici veneti proclamano uno sciopero di un’ora martedì 27 febbraio per chiedere più sicurezza sul lavoro, prevenzione e formazione dopo l’incidente mortale di cui è rimasto vittima l’operaio Andrea Ponzio, morto il 22 febbraio alle acciaierie Afv Beltrame di Vicenza a causa dello scoppio di una tubatura. «Una morte che segue di 20 giorni quella di Maurizio Cossu all’acciaeria Aso di Vallese (Verona) – si legge in una nota diramata da Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil regionali –. Due giovani vite stroncate, due famiglie distrutte di fronte al fatto, assolutamente inaccettabile, che di lavoro si può morire, come del resto evidenziano i dati drammatici resi noti dall’Inail che nel 2017 hanno segnalato in Veneto una media di 2 morti ogni 5 giorni lavorativi e 335 infortuni per ogni giornata di lavoro».

L’astensione dal lavoro sarà concentrata alla fine dei turni e sarà accompagnata in molte aziende da assemblee per sostenere la vertenza sulla sicurezza aperta nel Veneto dopo le numerose morti sul lavoro, in crescita negli ultimi anni. I sindacati puntano il dito contro «l’aumento dei ritmi produttivi all’interno delle aziende”, ma anche contro i modelli “che parcellizzano il ciclo produttivo, con le esternalizzazioni, gli appalti e i subappalti».

Il cordoglio delle Afv Beltrame

Così la Beltrame, con un nota diffusa il 22 febbraio, esprimeva vicinanza alla famiglia di Andrea Ponzio: «Afv Acciaierie Beltrame Spa e le organizzazioni sindacali sono costernate per il tragico episodio verificatosi questa mattina nello stabilimento di Vicenza, reparto acciaieria, dove ha perso la vita Andrea Ponzio. Si è svolta nel pomeriggio una riunione in sede con i sindacati, in occasione della quale si sono ricostruite le circostanze dell’incidente. Per Afv Acciaierie Beltrame Spa e le organizzazioni sindacali la sicurezza è stata, è, e sarà sempre uno dei pilastri della gestione. Per Afv Acciaierie Beltrame Spa le persone sono il primo valore e per questo l’azienda conferma, assieme alle organizzazioni sindacali, il proprio impegno ad assistere la famiglia. Il consiglio di amministrazione, i dirigenti, i dipendenti e le Rsu di Afv Acciaierie Beltrame Spa esprimono le proprie condoglianze e il profondo cordoglio per la tragedia».

Nel 2017 ci sono state 91 morti sul lavoro in Veneto

In Veneto il 2017 si è chiuso con 74.100 incidenti sul lavoro di cui 91 mortali. Si registra un incremento di incidenti che coinvolgono i giovanissimi (+3,4%) così come i lavoratori più anziani (+5,2%). Più del 20% degli incidenti (pari a 15.202 eventi nel 2017 in Veneto) ha avuto come vittime ragazzi sotto i 25 anni, 7 dei quali hanno perso la vita sul lavoro: «una strage di giovani esposti alla precarietà e perciò più soggetti ai rischi che si aggiunge alla più generale catena di eventi drammatici che funestano il lavoro» secondo i sindacati.

Nelle province di Verona e Vicenza i decessi sul lavoro nel 2017 sono stati 19, nella provincia di Venezia sono stati 17, 14 a Padova, 11 a Treviso, 6 a Belluno e 5 a Rovigo.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211