Menu

Interporto di Venezia, compra Orlean di Gabriele Volpi per 68 mln

Pubblicato il 6 dicembre 2017 in Pmi e Imprese, Venezia

interporto marghera  

La Orlean Invest Holding di Gabriele Volpi si aggiudica l’Interporto di Venezia, nella zona industriale di Marghera, per 68 milioni di euro. È l’esito del concordato che ha coinvolto le società Interporto di Venezia Spa, CIA – Centro Intermodale Adriatico, gestita ora come ramo d’azienda dalla newco TIA – Terminal Intermodale Adriatico, e Sonora. La liquidazione, all’esito di sette mesi di procedura, prevede la cessione della società operativa e degli immobili secondo le modalità previste dal bando pubblicato il 6 novembre 2017.

Come spiega in una nota lo studio legale La Scala che assiste le società in liquidazione, «l’offerta vincolante di Orlean, per un valore complessivo pari ad euro 68.077.186,00, prevede l’acquisto: della proprietà dei beni immobili e/o diritti attivi in capo alle società Interporto e Sonora; della quota sociale di TIA che Interporto verrà ad acquisire in esecuzione dell’aumento del capitale della medesima società e riservato ad Interporto e della partecipazione totalitaria detenuta da CIA in TIA. Il tutto, con l’ulteriore impegno di procedere all’estinzione di tutti i crediti garantiti ipotecariamente sui beni delle società Interporto e Sonora».

La sottoscrizione e l’esecuzione degli accordi avverrà entro la fine del mese di dicembre 2017. «Dopo circa 2 anni di lavoro – prosegue la nota – dei liquidatori giudiziali Umberto Lago e Roberto Reboni, del liquidatore sociale di CIA Daniele Granzotto e di Armando Bonetto, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Interporto, sotto il controllo del Tribunale di Venezia, si è giunti quindi agli ultimi passaggi necessari al perfezionamento dell’operazione».

L’ex CIA fu avviato nel 1993 da Eugenio De Vecchi sui terreni dell’area ex industriale Alucentro-Alusuisse, e dal 2014 era in concordato fallimentare. La Orlean è una holding che fa capo all’imprenditore ligure Gabriele Volpi, che ha la cittadinanza nigeriana e ha fatto fortuna investendo nei porti della Nigeria.

Volpi è indagato dalla Procura di Como per autoriciclaggio. Come scrive il Corriere della Sera, nell’ambito di questa inchiesta è emerso che l’imprenditore avrebbe rilevato il Verona Calcio, anche se non esistono atti che lo confermino con certezza perché la società scaligera risulterebbe interamente di proprietà della Falco Investments SA, una società anonima con sede in Lussemburgo.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211