Menu

Fondo vittime reati finanziari, ok dalla Camera: in dote 100 milioni

Pubblicato il 21 dicembre 2017 in Credito, Fisco e consumi, Treviso, Vicenza

Banca Popolare di Vicenza  

Cento milioni di euro al posto dei 50 previsti dal Senato: il Fondo per le vittime dei reati finanziari è stato approvato dalla Camera, nella notte del 20 dicembre, nell’ambito della discussione sulla Legge di Bilancio 2018. E ha subito alcune modifiche in positivo.

Il fondo, richiesto a gran voce dalle associazioni dei risparmiatori truffati nei crac di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, avrà una durata di 4 anni, doppia rispetto alla prima ipotesi, dal 2018 al 2021. L’emendamento era stato proposto dai deputati Pd presenti in Commissione Finanze Sara Moretto, Federico Ginato e Giovanni Sanga.

Ora manca l’ultimo passaggio, il ritorno al Senato per la fiducia e l’approvazione definitiva. Per accedere al fondo, è una delle novità previste, non servirà la richiesta di una sentenza.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211