Menu

Banche venete, fondo da 25 mln annui per i risparmiatori danneggiati

Pubblicato il 28 novembre 2017 in Credito, Fisco e consumi, Vicenza

Banca Popolare di Vicenza, la protesta di un socio BpVI  

Arriva il fondo per i risparmiatori danneggiati dalle crisi bancarie. Il nuovo “Fondo di ristoro finanziario” ad hoc prevede una dotazione di 25 milioni di euro all’anno per il biennio 2018-2019. Il nuovo strumento è previsto da un emendamento depositato alla commissione Bilancio del Senato.

Le principali associazioni dei consumatori hanno unito le forze e per l’obiettivo comune: ottenere un fondo per il risarcimento di tutti gli azionisti truffati dal crack delle ex banche popolari venete, Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, ora in liquidazione coatta amministrativa.

Il progetto, che hanno definito “Fondo Vittime Risparmio Tradito” e che ricalca la proposta bipartisan presentata al Senato in un emendamento alla legge di bilancio, è promosso da Adusbef, Adiconsum, Adoc, Casa del Consumatore, Codacons, Associazione Ezzelino da Onara, Federconsumatori Veneto, Federconsumatori Friuli Venezia Giulia, Lega Consumatori, Unione Nazionale Consumatori.

Sabato 2 dicembre 2017 sarà presentata da tutte le associazioni in un dibattito al al  Teatro Comunale di Vicenza, nella sala del Ridotto alle 9.30, dove sono stati invitati politici locali e nazionali: il sottosegretario Pier Paolo Baretta, i parlamentari di Veneto e Friuli Venezia Giulia, la Regione Veneto e Friuli Venezia Giulia, il sindaco di Vicenza Achille Variati, le categorie economiche e le associazioni del volontariato.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211