Menu

Imprese e rischio idrogeologico e sismico. Mario Tozzi a Schio

Pubblicato il 10 ottobre 2017 in Cultura, Vicenza

Mario Tozzi  

«Di che cosa abbiamo paura, quando parliamo di catastrofi? Quali sono le nostre paure ataviche rispetto alla Terra? E perché abbiamo paura quando non dovremmo e non ne abbiamo quando dovremmo?». Da sempre vive una doppia missione: quella del ricercatore affermato, del geologo dal riconosciuto valore, e quella del divulgatore appassionato, capace di spiegare anche ai non addetti ai lavori le tematiche legate al suo campo professionale. Mario Tozzi è uno dei protagonisti della decima edizione di Ottobre Mese della Formazione: sarà lui al centro dell’appuntamento Bello, prezioso, Fragile. La tutela del patrimonio e del territorio in cui viviamo, in programma mercoledì 11 ottobre alle 17.30 all’ex Lanificio Conte di Schio (Vicenza).

L’evento è gratuito, con iscrizione obbligatoria al sito www.mesedellaformazione.it. Laureatosi in scienze geologiche all’Università La Sapienza con 110 e lode, poi dottore di ricerca in scienze della terra, è attualmente primo ricercatore presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche e si occupa dell’evoluzione geologica del Mediterraneo centro-orientale. Ha iniziato la sua carriera televisiva collaborando con Geo&Geo tra il 1996 e il 2004. Dal 2000 ha condotto Gaia – Il pianeta che vive, e dal 2007 al 2008, l’evoluzione del programma, Terzo pianeta. Ha inoltre condotto per Rai International una serie di 120 documentari di 15 minuti della serie Che bella l’Italia e 8 documentari di 45 minuti da alcune grandi città italiane. È intensa anche la sua attività di scrittore. il suo libro più recente, uscito quest’anno, si intitola Paure fuori luogo: perché temiamo le catastrofi sbagliate(Einaudi).

Continua così l’edizione numero 10 del festival promosso da Niuko Innovation & Knowledge, la società per la formazione delle territoriali di Confindustria Padova e Vicenza: dodici appuntamenti diffusi nelle due province (ma ci saranno anche due visiting tour in Fischer a Tumligen e al Cea Tech di Grenoble) per raccontare il futuro dell’impresa a Nordest.
Tra gli altri eventi da segnalare, il 25 ottobre, palazzo Bonin Longare a Vicenza ospita Umberto Galimberti con Aristotele in azienda, un percorso per comprendere che cosa la filosofia può insegnare a imprenditori e manager. In programma anche quattro tavole rotonde dedicate ai temi di Industry 4.0 e un visiting tour. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero, con prenotazione obbligatoria sul sito www.mesedellaformazione.it.

«Anche quest’anno – racconta Marina Pezzoli, ad Niuko – ottobre è per noi l’occasione per fare il punto sul grande mondo della formazione e, più in generale, del vivere l’azienda, il lavoro e il nostro territorio. Come sempre, abbiamo cercato di offrire alle persone che ogni anno partecipano agli appuntamenti del Mese della Formazione una panoramica variegata e la possibilità di incontrare interlocutori stimolanti, perché tutti possano tornare a casa e in azienda arricchiti, “contaminati” da nuove idee. Contiamo di replicare il successo dello scorso anno, con oltre 1.800 partecipanti complessivi».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211