Menu

Il premier Gentiloni in Veneto: «Autonomia, pronti al confronto»

Pubblicato il 24 ottobre 2017 in Economie

gentiloni  

«Il governo è aperto al confronto nel merito con le Regioni per discutere su alcune funzioni, vedremo quali e a quali condizioni. Certo, non nascondo che sarà una discussione complessa, ma siamo pronti a farla ovviamente nei limiti fissati dalle nostre leggi e dalla nostra Costituzione». Così il premier Paolo Gentiloni oggi, 24 ottobre, in Veneto tra la bioraffineria Eni di Porto Marghera e la sede di Generali a Mogliano. «Sono qui oggi a Marghera – ha poi commentato il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro – a rappresentare tutta la città di Venezia e ad accogliere il presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni in visita ad una nostra grande fabbrica qual è la bioraffineria Eni. Una realtà nella quale si è investito a lungo per la trasformazione “green”.

Brugnaro: «Ripartire dalle fabbriche»

Per anni qui i lavoratori hanno condotto le loro battaglie e noi crediamo nella difesa dei posti di lavoro. Se riparte Porto Marghera, riparte tutto il Veneto. Dobbiamo ripartire dalle fabbriche, dalle industrie e dal porto. Dobbiamo ripartire dalla storia per garantire un futuro ai giovani. Io voglio dire a loro che staremo sempre dalla parte di chi vuol lavorare, per costruire il loro futuro.  E’ a Venezia che possiamo dare l’esempio, sempre e comunque».Al termine della visita alla bioraffineria, il sindaco ha accompagnato il presidente del Consiglio nella sua visita alla sede centrale di Generali a Mogliano Veneto. Prima dei discorsi di rito, Brugnaro e Gentiloni hanno visitato le casette dell’Innovation Park costruite dalla compagnia assicurativa e dedicate all’innovazione tecnologica, al benessere e alla salute dei dipendenti.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211