Menu

Digitalmeet torna ad ottobre (e lancia un contest per la birra più buona)

Pubblicato il 19 settembre 2017 in Fisco e consumi, Innovazione, Padova

digitalmeet beer etichetta  

Un connubio tra sport, birra e digitale darà vita a Sport Digital Beer, la birra che verrà servita gratis ai partecipanti di molti incontri nell’ambito di DIGITALmeet 2017, il festival della cultura digitale che si terrà dal 19 al 22 ottobre, promosso da Fondazione Comunica e Talent Garden Padova. Giovedì 14 settembre un team di innovatori si è riunito al Birrificio Antoniano di Villafranca Padovana per dare vita alla nuova birra “digitale” dall’accento sportivo, erede della prima Digital Beer lanciata nel 2016.

Un contest per scegliere la bottiglia più bella

Gli innovatori, guidati da un esperto mastro birraio, hanno assaggiato diversi aromi e hanno definito quelli più adatti alla nuova birra, che dovrà avere due obiettivi: far socializzare e farsi ricordare. Tutto questo dopo un mese di maturazione, cioè giusto in tempo per l’inizio del festival. Gli innovatori hanno scelto anche due etichette, ma ora l’ultima parola spetta alla community di #DM17: quella che vestirà le bottiglie del festival infatti uscirà dal contest digitale scattata lunedì 18 settembre a questo link.

La degustazione al Birrificio Antoniano ha coinvolto personalità del territorio e personaggi dello sport. Ecco alcune delle loro riflessioni: «Birra, sport e digitale sono accomunate dalla socializzazione – osserva Sandro Vecchiato, ceo di Interbrau spa – Non c’è sport senza stima, rispetto e condivisione degli obiettivi. E dopo aver faticato, il terzo tempo non manca mai». Aggiunge Lorenzo Gubian, direttore di Ict e Agenda digitale della Regione Veneto: «È stata un’esperienza di design thinking molto divertente». Per il pluricampione olimpico di canottaggio Rossano Galtarossa «la degustazione ha unito tre mondi che possono sembrare lontani ma che sono sempre più vicini. Il digitale va di pari passo con la ricerca delle prestazioni, la birra è l’occasione per festeggiare una vittoria o per riflettere quando non si raggiunge il risultato».

«La birra è la ricompensa di un percorso – aggiungono Giulia Belluco e Livia Guariglia, giocatrici del Valsugana Rugby Padova campione d’Italia – Da una parte la fatica di chi si allena per vincere, dall’altra la scelta degli ingredienti e delle etichette attraverso il digitale». Concludono Nicola, Marco e Andrea di YouCoach, la guida online per gli allenatori di calcio: «La chiave di lettura è la passione. Dietro a una birra come a un’impresa sportiva, ci sono valori e storie che meritano di essere raccontate e che il digitale può valorizzare».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211