Menu

Azzurro Digitale porta Design Thinking in dieci aziende venete

Pubblicato il 22 settembre 2017 in Innovazione, Padova, Pmi e Imprese, Venezia

 

Applicare l’approccio del Design Thinking all’Industry 4.0 in dieci aziende d’eccellenza venete. Questa in sintesi la mission dei prossimi mesi di Azzurro Digitale, startup padovana specializzata nella consulenza strategica per la trasformazione digitale delle imprese. Grazie ad un finanziamento della Regione Veneto infatti lunedì 25 settembre partirà la prima learning week del progetto “Design Thinking Meets Industry 4.0”, che si tradurrà in un training realizzato dal team di AzzurroDigitale della durata di cinque giorni (40 ore totali) presso la sede delle dieci aziende aderenti al progetto.

«L’obiettivo del progetto è offrire una didattica innovativa che unisca l’approccio del Design Thinking all’ampio contesto dell’Industria 4.0» spiega Carlo Pasqualetto co-founder di AzzurroDigitale. «Ogni azienda ospitante proporrà due sfide progettuali legate al mondo Industry 4.0 – prosegue –. Venti risorse provenienti da cinque aziende differenti saranno chiamate a risolvere le sfide, utilizzando la didattica appresa alla mattina per poi applicarla ad un caso concreto il pomeriggio. Il fatto poi che i team siano inter-aziendali, permetterà una vera contaminazione di competenze e best-practice su un ambito, l’Industry 4.0, con cui tutte le aziende dovranno confrontarsi per rimanere competitive nel mercato globale».

Le aziende aderenti sono Aristoncavi, Baxi, Breton, Carel, Carraro, Electrolux, Ferroli, Nice, Stiga e Zoppas e verranno messe tutte in collaborazione tra di loro. «Il Design Thinking è un’innovativa ma consolidata metodologia organizzativa ideata dagli studiosi di Stanford che permette grazie alla multidisciplinarità e al pensiero creativo utilizzato dai designer di avere un nuovo approccio ai problemi delle aziende» racconta Jacopo Pertile, altro founder di AzzurroDigitale. «La nostra startup si occupa di trasformazione digitale ed innovazione con passione e competenza, non vediamo l’ora di cominciare questo progetto che coinvolge aziende d’eccellenza del nostro territorio. La prima learning week si terrà a Castelfranco Veneto e verrà ospitata da Stiga, azienda leader nella produzione di apparecchiature per la cura del giardino domestico».

Partner attivi del progetto saranno anche le Università degli Studi di Padova e Ca’ Foscari di Venezia. «Questo progetto riesce ad unire ciò che le Università sanno fare da sempre, ossia analisi, con ciò che le imprese sanno fare da sempre, ossia implementazione e pratica, in un processo che si autoalimenta per arrivare a risultati» commenta Vladi Finotto, delegato al trasferimento tecnologico dell’Università Ca’ Foscari. «Design Thinking meets Industry 4.0 sarà una palestra importante per capire come si può lavorare insieme, è un esempio di collaborazione virtuosa dove si mettono a fattor comune le eccellenze delle nostre Università» dichiara invece Fabrizio Dughiero, Prorettore al trasferimento tecnologico dell’Università di Padova.

Luca Perin

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211