Menu

Piazza Gasparotto, 7-8 luglio entra nel vivo la «rigenerazione urbana»

Pubblicato il 5 luglio 2017 in Economie, Padova

 

Da spazio anonimo a cuore pulsante della città di Padova. Venerdì 7 e sabato 8 luglio il progetto di rigenerazione urbana Piazza Gasparotto LAB+ entra nel vivo e organizza in piazza un cantiere collettivo di auto-costruzione aperto alla cittadinanza.

Il progetto è tra i 5 vincitori del bando nazionale Culturability 2016 “Rigenerare spazi da condividere” finanziato dalla Fondazione Unipolis, e ha come partner CO+/Cooperativa EST (capofila), Circolo Nadir, HUB-Culture Food and Sport, OAT-Officine Arte Teatro, GasparOrto, ParkourWave e i Giovani Imprenditori Agricoli, nonché il Comune di Padova, IUAV e Banca Etica come partner istituzionali.

Il cantiere del 7-8 luglio rappresenta il culmine della prima fase di intervento relativa al ridisegno partecipato della piazza, un percorso che è stato coordinato in questi mesi dagli architetti del collettivo BAG_ Beyond Architecture Group, che si occuperà anche della supervisione del cantiere di venerdì e abato.

Nei due giorni verrà realizzato il nuovo totem luminoso in legno che svetterà in piazza, tinteggiate le fioriere con l’installazione di nuovi piani di appoggio, assemblata la pedana dedicata al parkour e agli spettacoli che animeranno la piazza nel prossimo futuro. Insomma chi parteciperà prenderà direttamente parte alla rigenerazione di uno spazio urbano per metterlo nuovamente a disposizione della città, che rappresenta il principale obiettivo del progetto coordinato da CO+/Cooperativa EST.

Il cantiere aprirà i battenti venerdì mattina alle 10, giornata in cui verrà pre-assemblato il totem da parte di personale specializzato, e terminerà sabato sera alle 18 con una festa in piazza. In occasione del cantiere verrà inoltre presentato il nuovo sito web piazzagasparotto.org, che racconterà tutte le iniziative in programma volte a trasformare Piazza Gasparotto in uno spazio di socialità e incontro di quartiere.

Nei prossimi mesi il progetto prevede l’allargamento di GasparOrto, primo orto urbano fuori suolo in città, che sarà coltivato anche nelle fioriere oggi in degrado. Verrà ridisegnato anche il verde pubblico, in collaborazione con il Comune di Padova, partner istituzionale di progetto. Le azioni del progetto Culturability prevedono in parallelo un lavoro di coinvolgimento degli abitanti della città per rendere Piazza Gasparotto una vera Piazza di quartiere.  Chi volesse partecipare al cantiere collettivo deve solamente procurarsi un paio di guanti e delle scarpe chiuse, gli attrezzi da lavoro verranno forniti direttamente in piazza. Chi vuole può portare anche qualcosa da mangiare che verrà condiviso nelle pause pranzo tra tutti i partecipanti.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211