Menu

«Brennero, 42 mln di tonnellate di merce a rischio controlli»

Pubblicato il 18 luglio 2017 in Economie, Infrastrutture

SULPiTER tir camion autotrasporto  

Se l’Austria chiuderà il Brennero e riattiverà  i controlli, a farne le spese sarà anche il settore dei trasporti. In linea di massima saranno interessati circa 42 milioni di tonnellate di merci che ogni anno transitano su questo confine. Di questi, più di due terzi circa viaggiano su gomma e l’altro terzo su rotaia. Dalla Cgia ricordano che un terzo delle merci che entrano ed escono su gomma dal nostro paese attraverso le Alpi “interessano” il Brennero. Dei 92 milioni di tonnellate di merci che complessivamente transitano ogni anno lungo i nostri confini alpini su Tir, infatti, 30 sono “assorbiti” da questo valico. Se poi aggiungiamo anche gli 11,7 milioni di tonnellate di merci che viaggiano su ferrovia, la dimensione complessiva delle merci in transito sul Brennero supera  i 42 milioni di tonnellate all’anno.

I dati elaborati dall’Ufficio studi della Cgia sono tratti dalla fonte Alpinfo-Ufficio federale trasporti svizzero riferito al 2014 (ultimo anno disponibile). «Secondo uno studio redatto qualche tempo fa dall’associazione degli autotrasportatori belgi – segnala il coordinatore dell’Ufficio studi Paolo Zabeo – ogni ora di lavoro costa mediamente 60 euro.   Con un ritardo di sole 2 ore è stato stimato un aumento dei noli del 10% che ricadrà, nel medio e lungo periodo, sui costi e quindi sui prezzi dei prodotti e di conseguenza sul consumatore finale». Se verranno riattivati, i controlli al Brennero rischiano di colpire tutto il sistema produttivo, soprattutto quello legato alle esportazioni.

«I risultati negativi – dichiara il segretario della Cgia Renato Mason –  investirebbero anche le imprese manifatturiere italiane e, in particolar modo, quelle del Nordest che lavorano con consegne giornaliere “just in time” verso i Paesi del nord Europa. A causa dei ritardi delle consegne potrebbero rischiare di pagare penali salatissime, con il pericolo di perdere anche le commesse». Si tenga presente che in Europa il 75 per cento circa del commercio intraeuropeo avviene su gomma e, secondo i dati di Alpinfo (anno 2014-ultimi disponibili) , sono 92 i milioni di tonnellate di merci che annualmente transitano su Tir lungo i principali valichi dell’arco alpino distribuiti come da tabella riportata più sotto.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211