Menu

Cattolica, sospesi due funzionari dopo gli arresti per corruzione

Pubblicato il 21 giugno 2017 in Credito, Verona

cattolica assicurazioni  

Il cda di Cattolica Assicurazioni ha sospeso in via cautelare Giuseppe Milone, responsabile della Direzione amministrazione e bilancio e dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, e ha interrotto il rapporto di collaborazione coordinata e continuativa con Albino Zatachetto, ex dirigente. I due sono stati arrestati in via cautelare, con altri 12 indagati, il 16 giugno 2017 nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Venezia per corruzione nell’ambito di accertamenti fiscali, che prende le mosse dall’inchiesta sul Mose e coinvolge funzionari dell’Agenzia delle Entrate e ufficiali della Guardia di Finanza.

La doppia sospensione è stata decisa il 20 giugno 2017 dal cda di Cattolica che, si legge in un comunicato della società veronese, «a fronte dei recenti provvedimenti della Magistratura di Venezia, ha assunto una decisa linea di condotta volta ad appurare in modo efficace e trasparente le eventuali responsabilità interne del personale proprio e dei collaboratori». Inoltre il cda ha deliberato di «conferire incarico immediato al Comitato Controllo e Rischi per effettuare una specifica e approfondita ricognizione interna, avvalendosi anche di consulenti esterni indipendenti».

«Il Consiglio di Amministrazione – prosegue la nota –, nel condannare fermamente ogni comportamento contrario ai principi di legalità e correttezza, auspica, comunque, che gli indagati possano dimostrare la loro estraneità ai fatti oggetto di contestazione».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211