Menu

Concorsi fedeltà, agli italiani piace la gift card

Pubblicato il 19 maggio 2017 in Economie

gift card  

Il futuro dei concorsi a premi e dei programmi fedeltà si gioca sul web. Lo conferma la seconda edizione della ricerca di mercato svolta da Target Research sulla percezione e il gradimento dei consumatori sui premi digitali nei programmi fedeltà in cinque Paesi europei. Sono stati raccolti complessivamente 1.620 sondaggi tra l’Italia, la Svizzera, la Germania, la Francia e la Gran Bretagna. Una fotografia che delinea l’identikit del cliente medio dei programmi di fedeltà. Il 51 per cento degli iscritti è uomo, contro il 49 per cento delle donne. Nel 40 per cento dei casi ha tra i 36 e i 65 anni, nel 38 per cento ha tra i 18 e i 35 anni, nel 22 per cento oltre i 65 anni. In genere ha un lavoro fisso o è un pensionato.

Dalla ricerca, è emerso che la trasformazione digitale riveste un ruolo sempre più importante nei sistemi di fidelizzazione. Basti pensare che, rispetto alla stessa ricerca condotta un anno fa, cresce del 5 per cento in media l’interesse dei consumatori verso i premi “intangibili”. Il 67 per cento degli italiani, infatti, preferisce ricevere una gift card (meglio se digitale), un coupon sconto o un rimborso in denaro (cashback), invece che stringere tra le mani un premio fisico. La Rete diventa un mezzo per personalizzare il rapporto tra utente e azienda, lasciando al consumatore la scelta del vantaggio finale.

Il cashback è risultato essere il premio preferito, seguito dallo sconto su acquisti successivi e dalla gift card. Il regalo fisico, la classica batteria di pentole o il cellulare, e il premio esperienziale sono in coda. Ciò significa che, in tempi di crisi, la libertà di scelta vince sul premio già assegnato a priori, che il consumatore può e vuole scegliere con cosa premiarsi. I consumatori hanno infatti dichiarato di cercare nei premi caratteristiche come la flessibilità, il formato digitale, la velocità di consegna e la facilità di ottenimento del premio.

Un trend confermato anche dal focus sulle gift card, spendibili in specifiche catene di negozi. In particolare, il 59 per cento degli italiani apprezza di più ricevere una gift card digitale via e-mail rispetto ad una di plastica o ad un buono cartaceo. Il 58 per cento dei consumatori preferisce utilizzare la gift card nei supermercati per comprare generi alimentari. A seguire: il 42 per cento per fare shopping online, il 39 per cento nei distributori di carburante, il 32 per cento per acquistare abbigliamento, il 29 per cento nei negozi di elettronica, il 21 per cento per programmare viaggi e il 5 per cento per oggetti o mobili di design.

“I consumatori sono senza dubbio attratti da una customer experience 100% digitale anche nella riscossione dei premi – afferma Andrea Verri, CEO di Amilon – Il grande successo delle gift card digitali ne è la prova. In pochi secondi, chi riceve il premio può passare dalla comunicazione della vincita alla riscossione del premio stesso, in negozio o on-line: rispetto ad un passato fatto di premi fisici che si dovevano attendere magari dei mesi, si tratta di una vera rivoluzione. E ci aggiungiamo l’esperienza “mobile”: se il bisogno (o il desiderio) di un oggetto si manifesta per strada, magari passando davanti a una vetrina, in pochi secondi si scarica il buono premio sullo smartphone e lo si spende in negozio”.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211