Menu

Crediti deteriorati, Banca Ifis rileva due portafogli per 414 milioni

Pubblicato il 3 aprile 2017 in Credito, Venezia

Banca Ifis  

Banca Ifis ha acquistato due portafogli di crediti al consumo e bancario unsecured con un fondo internazionale attivo nel credito distressed, per un valore nominale complessivo di circa 414 milioni di euro. Il primo portafoglio è stato originato da una primaria banca italiana, per un valore nominale di circa 302 milioni di euro, corrispondenti a 14.071 posizioni fra prestiti personali, carte di credito e prestiti finalizzati. Più in dettaglio, il portafoglio è composto per il 77% da crediti retail e per la parte rimanente da crediti corporate.

Il secondo portafoglio è stato originato da una delle principali società finanziarie italiane leader nel settore del credito alle famiglie. Il portafoglio è stato ceduto per un valore nominale di circa 112 milioni di euro e un totale di 12.670 posizioni, principalmente retail, costituito prevalentemente da carte di credito e crediti al consumo.

Il totale dei crediti Non performing loans gestiti da Banca IFIS al 28 febbraio 2017 ammonta a circa 9.9 miliardi di euro e comprende circa 1 milione e 400 mila posizioni.

«Come indicato dalle linee guida del nostro Piano Strategico 2017-2019 – afferma Andrea Clamer, responsabile dell’Area NPL di Banca Ifis -, stiamo accelerando nella finalizzazione di acquisizioni di portafogli che oggi prevedono la possibilità di comprare asset class diversificati. Il mercato è molto attivo in questo momento e ci trova pronti e preparati a giocare il nostro ruolo da leader consolidato e riconosciuto del settore».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211