Menu

Veneto Banca, 30 mln per soci in difficoltà. Transazione, ok dal 34%

Pubblicato il 7 marzo 2017 in Credito, Treviso

Veneto Banca  

Veneto Banca attiva un fondo di solidarietà per i soci in condizioni di disagio, a patto che aderiscano all’offerta di transazione che prevede il rimborso del 15% del denaro perso a causa del crollo azionario degli ultimi anni. L’istituto di Montebelluna stanzia 30 milioni di euro, proprio come Banca Popolare di Vicenza – che ha creato un fondo con la stessa cifra. La condizione è la stessa: per ricevere il denaro, i soci devono rinunciare a qualsiasi azione di rivalsa nei confronti della banca. In sostanza, non dovranno fare causa per sperare in risarcimento totale del denaro svalutato.

La deliberazione è stata decisa il 7 marzo 2017 dal consiglio di amministrazione: «La decisione fa seguito a quanto il CdA di Veneto Banca aveva annunciato il 9 gennaio scorso assieme all’avvio dell’Offerta Pubblica di Transazione, ossia la disponibilità alla costituzione di un fondo di 30 milioni di euro per sostenere i soci che versano in comprovate situazioni di particolare disagio socio-economico» si legge in una nota.

«Il fondo è rivolto ai medesimi destinatari dell’Offerta Pubblica di Transazione – prosegue il comunicato – e anche in questo caso i beneficiari dovranno rinunciare ad azioni risarcitorie nei confronti della Banca, e diventerà effettivo a seguito dell’esito positivo dell’Offerta stessa».

Il fondo sarà gestito da Fondazione Veneto Banca

«Nello spirito di solidarietà e responsabilità sociale, oltreché nella volontà di ricostruire un rapporto di fiducia tra la Banca e i suoi soci risparmiatori, Veneto Banca ha ritenuto opportuno assegnare il compito della realizzazione dell’iniziativa alla propria corporate foundation, la Fondazione Veneto Banca – dice ancora la nota –. La Fondazione agirà su mandato dell’Istituto per l’identificazione e la valutazione delle comprovate situazioni di particolare disagio socio-economico. Il criterio base di valutazione sarà l’ISEE, al fine di semplificare le procedure e accelerare i tempi di esecuzione».

Offerta di transazione Veneto Banca, adesioni al 34%

Ha aderito all’offerta, che scade il 15 marzo 2017 ma di cui si sta valutando una proroga per allinearla alla scadenza della simile offerta di Banca Popolare di Vicenza, in scadenza il 22 marzo, hanno aderito soci pari al 34% del capitale che rientra nel perimetro degli aventi diritto.

È stato contattato circa il 94% del totale delle azioni nel perimetro. «Il 14% ha manifestato la propria intenzione a non aderire, mentre la restante parte è rappresentata da coloro che hanno fissato un appuntamento in filiale o non hanno ancora manifestato la propria scelta» fa sapere Veneto Banca.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211