Menu

Data Medica trasloca a Monza e licenzia 24 dipendenti a Padova

Pubblicato il 10 marzo 2017 in Lavoro, Padova

Data Medica Padova  

La società di servizi sanitari Data Medica ha avviato le pratiche per 24 licenziamenti su 156 dipendenti nella sede di Padova: ad annunciarlo è la nuova proprietà, la multinazionale tedesca Synlab, che ha comunicato ai sindacati l’apertura di una procedura di licenziamento collettivo per riduzione di personale. Si richiede una riduzione di personale che interessa 24 su 156 dipendenti – annuncia la Cgil – dovuta in parte alla decisione di accentrare parte delle attività a Monza, dove ha sede centrale Synlab Italia. Una parte dei lavoratori non è reputata reputati più necessaria in base ad una decisione di efficientamento di costi infragruppo e alla necessità di allineare i parametri di produttività.

«L’impatto dell’apertura della procedura sui lavoratori è devastante» è il commento la segretaria generale Filcams Cgil di Padova Cecilia de’ Pantz.

«L’azienda aveva assicurato continuità, sviluppo e ampliamento delle attività, lasciando sperare in un tutt’altro scenario – prosegue la sindacalista –. I lavoratori in questi anni hanno partecipato al risanamento dell’azienda anche riducendosi lo stipendio per poter essere di nuovo competitivi. Non ci aspettavamo dunque in nessun caso questo gesto di irriconoscenza».

«Ci batteremo – conclude de’ Pantz – perché vengano mantenuti tutti i posti di lavoro, o che in alternativa vengano prese in considerazioni tutte le opzioni in grado di evitare enormi difficoltà alle 24 famiglie dei lavoratori, i quali difficilmente troveranno occupazione in altri settori vista la particolare specializzazione acquisita in questi anni».

La replica dell’azienda

Sulla vicenda Data Medica interviene Andrea Rube, HR Manager del gruppo Synlab Italia: «La recente acquisizione del gruppo veneto Data Medica ha l’obiettivo di rafforzare e migliorare l’offerta di servizi diagnostici sul territorio anche attraverso una riorganizzazione volta a razionalizzare le risorse e a rendere più efficienti ed efficaci i servizi offerti» afferma Rube.

«Tale processo porterà anche alla ridefinizione di alcune posizioni – conclude il manager –, per le quali stiamo cercando le migliori soluzioni in collaborazione con le organizzazioni sindacali. Il piano presentato per Data Medica allo stato attuale non prevede ulteriori interventi».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211