Menu

Banca Popolare di Vicenza, a Prato chiesta l’archiviazione per 17 indagati

Pubblicato il 2 marzo 2017 in Credito, Vicenza

Filiale della Banca Popolare di Vicenza. Foto di Giulio Todescan per Venetoeconomia.it, citare la fonte. Bpvi  

Banca Popolare di Vicenza, la Procura di Prato ha chiesto al gip l’archiviazione di 17 dipendenti indagati – funzionari in organico alla filiale e agli sportelli della città toscana – sui 19 inizialmente coinvolti nell’inchiesta partita nella città toscana in parallelo a quella principale di Vicenza. L’accusa iniziale, ora a quanto pare caduta per loro, era di estorsione.

Secondo gli inquirenti i 17 indagati, tutti dipendenti a vario livello della banca – direttore regionale, direttori di filiale e funzionari – sarebbero stati il mezzo della presunta truffa ai danni dei risparmiatori “obbligati” ad acquistare azioni. E non ne sarebbero stati, invece, i soggetti consapevoli e attivi.

Resterebbero invece indagati dalla procura pratese l’ex direttore generale di Banca Popolare di Vicenza Samuele Sorato e l’ex vice presidente Emanuele Giustini.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211