Menu

Welfare aziendale (e solidale) online: Confcommercio sceglie TreCuori

Pubblicato il 3 febbraio 2017 in Commercio, Pmi e Imprese, Soldi, Veneto

Tre Cuori Confcommercio Zanon Fraticelli Gattolin  

Il welfare aziendale è sempre più vantaggioso e diffuso, ma mentre per le grandi aziende è impresa relativamente “facile”, per le Pmi rimane spesso un miraggio. Proprio per andare incontro alle esigenze delle imprese di ridotte dimensioni Confcommercio Veneto ha siglato un accordo con TreCuori, una piattaforma online di welfare e marketing sociale che ha sede a Conegliano.

Una partnership unica in Italia, questa, per quanto riguarda le imprese del commercio, del turismo e dei servizi. Alla piattaforma si può accedere dal web o tramite un’apposta app. L’impresa eroga il premio di produzione attraverso la piattaforma TreCuori, a cui il dipendente accede con le proprie credenziali per spenderlo, scegliendo autonomamente tra un’ampia gamma di negozi (librerie, agenzie viaggi, supermercati, sanitarie, distributori di carburante) ed erogatori di servizi (studi medici, assistenti per anziani e persone non autosufficienti, baby sitter, asili, scuole, corsi sportivi).

Una quota di welfare finanzia il Terzo Settore

C’è un ulteriore risvolto sociale: ogni esercizio commerciale che si registra (gratuitamente) alla piattaforma, infatti, si impegna a destinare una percentuale del guadagno ottenuto a realtà del terzo settore ovvero associazioni non profit, società sportive, gruppi di volontariato registrate sulla stessa piattaforma. Il lavoratore, nel momento in cui acquista un pacchetto di servizi, sceglie anche a chi destinare il contributo generato per gli enti non profit.

«Abbiamo deciso di dar vita a questo progetto perché lo riteniamo un veicolo formidabile per la tutela e la crescita delle piccole e medie imprese del territorio – dichiara il presidente di Confcommercio Veneto Massimo Zanon – e la diffusione e il consolidamento dell’associazionismo. Sono le persone, dai lavoratori ai consumatori, alle imprese, alle associazioni non profit, alle scuole a imprimere al meccanismo un movimento circolare. Una sorta di cinghia di trasmissione azionata tanto dai consumi quanto dalla solidarietà. Più soggetti aderiranno, più saranno i vantaggi per tutti».

Alberto Fraticelli, direttore di TreCuori, dedica «un plauso a Confcommercio che sta facendo molto affinché i benefici della legge del welfare non rimangano teoria sulla carta, ma possano davvero essere goduti da lavoratori e imprese di qualsiasi dimensione. Ora – prosegue Fraticelli – per loro sarà più semplice attivarsi perché oltre ai canali abituali, sito TreCuori.org, app, social, potranno rivolgersi agli uffici Confcommercio della loro zona per beneficiare così in modo semplice ed efficace del welfare di TreCuori: un attivatore economico spinto dall’interesse per il bene comune e dalla tecnologia».

 

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211