Menu

Qualità pubblica amministrazione, Veneto 129esimo in Europa

Pubblicato il 9 febbraio 2017 in Fisco e consumi, Veneto

pubblica amministrazione ufficio pubblico  

Qualità pubblica amministrazione, il Veneto è 129esimo fra le regioni d’Europa secondo i dati della Commissione Europea, divulgati e commentati dalla Cgia di Mestre. In generale gli uffici pubblici italiani si posizionano, secondo l’indice europeo di qualità nella PA EQI 2013, in medio-bassa classifica.

Nel complesso arranca nei bassi fondi della classifica collocandosi al 17° posto su 23 paesi europei analizzati. Solo Grecia, Croazia, Turchia e alcuni paesi dell’ex blocco sovietico presentano un indice di qualità inferiore al nostro. A guidare la classifica, invece, sono le amministrazioni statali dei paesi del nord Europa (Danimarca, Finlandia, Svezia, Paesi Bassi).

Per quanto riguarda le singole regioni e province autonome, tra le migliori 30 in Europa non c’è alcuna amministrazione pubblica italiana. La prima, ovvero la Provincia autonoma di Trento, si colloca al 36° posto della classifica generale, seguita dalla Provincia autonoma di Bolzano al 39°, la Valle d’Aosta al 72° e il Friuli Venezia Giulia al 98°. Appena al di sotto della media Ue si posiziona al 129° posto il Veneto, che dunque è quinto fra le regioni italiane per efficienza. In generale, il Nordest risulta un’area più efficiente del resto d’Italia.

La graduatoria ha come criterio un indice di qualità che è il risultato di un mix di quesiti posti ai cittadini che riguardano la qualità dei servizi pubblici ricevuti, l’imparzialità con la quale vengono assegnati e la corruzione.

«Con una Pa di questo livello – segnala il coordinatore dell’Ufficio studi Cgia Paolo Zabeo – gli effetti negativi si fanno sentire anche nel settore privato. Quando ci rapportiamo con il pubblico i ritardi, le informazioni inesatte, le procedure inutilmente complicate o addirittura vessatorie sono all’ordine del giorno. Tutto ciò si traduce in perdite di tempo e di denaro, magari per pagare consulenti in grado di aiutarci ad evadere tutta una serie di pratiche burocratiche spesso ridondanti. Ne risentono sia i comuni cittadini sia le imprese, soprattutto quelle di piccola dimensione, con danni che si ripercuotono sul sistema-Paese».

Per il segretario della CGIA Renato Mason «la sanità al Nord, le forze dell’ordine, molti centri di ricerca e istituti universitari italiani presentano delle performance che non temono confronti in tutta l’Ue. Tuttavia è necessario rendere più efficienti i servizi offerti dalle amministrazioni pubbliche, affinché siano sempre più centrali per il sostegno della crescita, perché migliorare i servizi vuol dire elevare il prodotto delle prestazioni pubbliche e quindi il contributo dell’attività amministrativa allo sviluppo del Paese».

Qualità della PA nelle 206 regioni europee: la graduatoria

Elaborazione Ufficio Studi CGIA su dati European Commission (ANTICORP)

Posizione | Regione | Indice europeo qualità PA (EQI 2013)
1 Åland (Finlandia) +2,781
2 Midtylland (Danimarca) +1,761
3 Nordjylland (Danimarca) +1,756
4 Syddanmark (Danimarca) +1,689
5 Overijssel (Paesi Bassi) +1,636
6 Hovedstaden (Danimarca) +1,631
7 Etelä-Suomi (Finlandia) +1,598
8 Pohjois-Suomi (Finlandia) +1,596
9 Länsi-Suomi (Finlandia) +1,568
10 Östra Sverige (Svezia) +1,536
11 Södra Sverige (Svezia) +1,509
12 Itä-Suomi (Finlandia) +1,485
13 Sjaelland (Danimarca) +1,447
14 Friesland (NL) (Paesi Bassi) +1,428
15 Utrecht (Paesi Bassi) +1,426
16 Groningen (Paesi Bassi) +1,390
17 Norra Sverige (Svezia) +1,380
18 Tirol (Austria) +1,373
19 Zuid-Holland (Paesi Bassi) +1,368
20 Vlaams Gewest (Belgio) +1,318
21 Gelderland (Paesi Bassi) +1,316
22 Limburg (NL) (Paesi Bassi) +1,301
23 Flevoland (Paesi Bassi) +1,277
24 Zeeland (Paesi Bassi) +1,257
25 Noord-Brabant (Paesi Bassi) +1,238
26 Drenthe (Paesi Bassi) +1,201
27 Noord-Holland (Paesi Bassi) +1,196
28 Bretagne (Francia) +1,146
29 Steiermark (Austria) +1,118
30 Niederöstrerreich (Austria) +1,109
31 Schleswig-Holstein (Germania) +1,092
32 Lower Saxony (Germania) +1,062
33 South East England (Regno Unito) +1,062
34 Burgenland (Austria) +1,048
35 Bavaria (Germania) +1,045
36 Trento (Italia) +1,043
37 Rhineland-Palatinate (Germania) +1,026
38 Saarland (Germania) +1,019
39 Bolzano (Italia) +1,005
40 Alentejo (Portogallo) +1,004
41 London (Regno Unito) +1,003
42 Oberösterreich (Austria) +0,991
43 Baden Wuttemberg (Germania) +0,980
44 Centre (Francia) +0,948
45 Aquitaine (Francia) +0,939
46 Yorkshire-Humber (Regno Unito) +0,936
47 East of England (Regno Unito) +0,907
48 Border, Midland and Western (Irlanda) +0,906
49 Poitou-Charentes (Francia) +0,893
50 Midi-Pyrenees (Francia) +0,890
51 Kärnten (Austria) +0,870
52 Salzburg (Austria) +0,870
53 Auvergne (Francia) +0,862
54 Basse-Normandie (Francia) +0,855
55 Northwest England (Regno Unito) +0,853
56 Hessen (Germania) +0,840
57 Bremen (Germania) +0,834
58 Mecklenburg-Vorpommen (Germania) +0,831
59 Rhone-Alpes (Francia) +0,788
60 Saxony (Germania) +0,788
61 Hamburg (Germania) +0,767
62 Southern and Eastern (Irlanda) +0,758
63 Pays de la Loire (Francia) +0,739
64 N. Ireland (Regno Unito) +0,731
65 Alsace (Francia) +0,716
66 North Rhine Westphalia (Germania) +0,710
67 Limousin (Francia) +0,706
68 Northeast England (Regno Unito) +0,705
69 East Midland England (Regno Unito) +0,689
70 Franche-Comte (Francia) +0,668
71 West Midland England (Regno Unito) +0,655
72 Valle d’Aosta (Italia) +0,653
73 Região Autónoma dos Açores (Portogallo) +0,618
74 Scotland (Regno Unito) +0,615
75 Principado de Asturias (Spagna) +0,596
76 Brandenburg (Germania) +0,573
77 Cantabria (Spagna) +0,573
78 Ile-de-France (Francia) +0,552
79 La Rioja (Spagna) +0,536
80 Voralberg (Austria) +0,525
81 South West England (Regno Unito) +0,522
82 Languedoc-Roussillon (Francia) +0,517
83 Lorraine (Francia) +0,510
84 Región de Murcia (Spagna) +0,490
85 Thuringia (Germania) +0,488
86 Berlin (Germania) +0,470
87 Haute-Normandie (Francia) +0,466
88 Wien (Austria) +0,466
89 Pais Vasco (Spagna) +0,446
90 Bourgogne (Francia) +0,435
91 Comunidad Foral de Navarra (Spagna) +0,423
92 Comunidad de Madrid (Spagna) +0,419
93 Picardie (Francia) +0,403
94 Champagne-Ardenne (Francia) +0,403
95 Castilla y León (Spagna) +0,401
96 Wales (Regno Unito) +0,389
97 Saxony-Anhalt (Germania) +0,375
98 Friuli-Venezia Giulia (Italia) +0,373
99 Algarve (Portogallo) +0,337
100 Corse (Francia) +0,312
101 Extremadura (Spagna) +0,298
102 Nord – Pas-de-Calais (Francia) +0,286
103 Aragón (Spagna) +0,262
104 Brussels (Belgio) +0,202
105 Provence-Alpes-Cote d’Azur (Francia) +0,188
106 Wallonie (Belgio) +0,161
107 Bati Marmara (Turchia) +0,147
108 Dogu Karadeniz (Turchia) +0,127
109 Região Autónoma da Madeira (Portogallo) +0,118
110 Illes Balears (Spagna) +0,112
111 Centro (Portogallo) +0,049
112 Reunion (Francia) +0,022
113 Martinique (Francia) +0,021
114 Andalucia (Spagna) +0,018
115 Opolskie (Polonia) -0,001
116 Kujawsko-Pomorskie (Polonia) -0,042
117 Cataluña (Spagna) -0,051
118 Lisboa (Portogallo) -0,063
119 Jihovychod (Repubblica Ceca) -0,065
120 Bati Karadeniz (Turchia) -0,070
121 Castilla-La Mancha (Spagna) -0,093
122 Severoiztochen (Bulgaria) -0,111
123 Norte (Portogallo) -0,121
124 Jihozapad (Repubblica Ceca) -0,136
125 Comunidad Valenciana (Spagna) -0,151
126 Podlaskie (Polonia) -0,157
127 Severovychod (Repubblica Ceca) -0,183
128 Pomorskie (Polonia) -0,184
129 Veneto (Italia) -0,186
130 Lubuskie (Polonia) -0,195
131 Canarias (ES) (Spagna) -0,207
132 Emilia-Romagna (Italia) -0,217
133 Stedni Morava (Repubblica Ceca) -0,250
134 Warminsko-Mazurskie (Polonia) -0,266
135 Stredni Cechy (Repubblica Ceca) -0,285
136 Guadeloupe (Francia) -0,300
137 Zachodniopomorskie (Polonia) -0,312
138 Malopolskie (Polonia) -0,330
139 Praha (Repubblica Ceca) -0,336
140 Dunántúl (Ungheria) -0,374
141 Galicia (Spagna) -0,404
142 Západné Slovensko (Slovacchia) -0,434
143 Wielkopolskie (Polonia) -0,437
144 Stredné Slovensko (Slovacchia) -0,444
145 Lubelskie (Polonia) -0,458
146 Moravskoslezsko (Repubblica Ceca) -0,468
147 Güneydogu Anadolu (Turchia) -0,475
148 Kuzeydogu Anadolu (Turchia) -0,491
149 Umbria (Italia) -0,495
150 Swietokrzyskie (Polonia) -0,508
151 Toscana (Italia) -0,533
152 Guyane (Francia) -0,534
153 Marche (Italia) -0,535
154 Lombardia (Italia) -0,542
155 Lodzkie (Polonia) -0,563
156 Észak és Alföld (Ungheria) -0,578
157 Podkarpackie (Polonia) -0,582
158 Mazowieckie (Polonia) -0,614
159 Bratislavský kraj (Slovacchia) -0,646
160 Piemonte (Italia) -0,652
161 Nisia Aigaiou-Kriti (Grecia) -0,653
162 Východné Slovensko (Slovacchia) -0,707
163 Slaskie (Polonia) -0,722
164 Dolnoslaskie (Polonia) -0,728
165 Közép-Magyarország (Ungheria) -0,764
166 Severozapad (Repubblica Ceca) -0,820
167 Liguria (Italia) -0,848
168 Orta Anadolu (Turchia) -0,887
169 Voreia Ellada (Grecia) -0,906
170 Yuzhen Tsentralen (Bulgaria) -0,940
171 Kentriki Ellada (Grecia) -0,980
172 Akdeniz (Turchia) -1,056
173 Centru (Romania) -1,064
174 Attica (Grecia) -1,073
175 Abruzzo (Italia) -1,097
176 Kontinentalna Hrvatska (Croazia) -1,134
177 Jadranska Hrvatska (Croazia) -1,280
178 Sardegna (Italia) -1,307
179 Kosovo and Metohija (Serbia) -1,353
180 Dogu Marmara (Turchia) -1,385
181 Severen Tsentralen (Bulgaria) -1,391
182 Basilicata (Italia) -1,423
183 Sud-Muntenia (Romania) -1,478
184 Lazio (Italia) -1,512
185 Sicilia (Italia) -1,588
186 Vest (Romania) -1,591
187 Yugoiztochen (Bulgaria) -1,592
188 Puglia (Italia) -1,604
189 Nord-Vest (Romania) -1,630
190 Sud-Vest Oltenia (Romania) -1,659
191 Molise (Italia) -1,661
192 Nord-Est (Romania) -1,672
193 Calabria (Italia) -1,687
194 Vojvodina (Serbia) -1,811
195 Šumadija and Western Serbia (Serbia) -1,831
196 Southern and Eastern Serbia (Serbia) -1,854
197 Ortadogu Anadolu (Turchia) -1,897
198 Sud-Est (Romania) -1,931
199 Severozapaden (Bulgaria) -2,020
200 Belgrade (Serbia) -2,223
201 Bucuresti-Ilfov (Romania) -2,227
202 Campania (Italia) -2,242
203 Ege (Turchia) -2,358
204 Yugozapaden (Bulgaria) -2,598
205 Istanbul (Turchia) -2,608
206 Bati Anadolu (Turchia) -2,658

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211