Menu

Marijuana nell’auto: arrestato (e rilasciato) manager Amcps Vicenza

Pubblicato il 10 febbraio 2017 in Economie, Vicenza

marijuana cannabis terapeutica di stato  

La polizia ha trovato nel furgone su cui viaggiava un etto e mezzo di marijuana e 15 grammi di hashish. Per questo è stato arrestato in Germania Matteo Quero, amministratore unico di Ampcs, azienda che si occupa della manutenzione del patrimonio comunale e che fa parte del gruppo Aim, partecipata a totale proprietà del Comune di Vicenza. Nel pomeriggio di oggi 10 febbraio 2017, su richiesta del sindaco Achille Variati, Aim ha revocato l’incarico a Quero.

L’amministratore, a quanto scrive il Giornale di Vicenza, stava tornando dall’Olanda, dove il “fumo” è legale. Passata la frontiera tedesca, un controllo della polizia doganale ha portato al ritrovamento della droga nel mezzo. L’episodio risale a due mesi fa: l’arresto è avvenuto infatti il 16 dicembre 2016, anche se la notizia è filtrata solo nelle scorse ore. Dopo aver trascorso una notte in cella in Germania, il manager è stato rilasciato e ha potuto far ritorno in Italia.

Immediata la reazione di Variati, che poche ore dopo la diffusione della notizia, nella mattina del 10 febbraio 2017, ha chiesto le dimissioni di Quero: «Ho appreso la notizia dell’arresto di Matteo Quero dalla stampa questa mattina: né io, né l’amministratore unico di Aim Colla, né i nostri collaboratori eravamo stati avvisati di questo grave episodio accaduto quasi due mesi fa. La fiducia data a Quero è stata tradita sia per essere stato protagonista del reato che lo ha portato all’arresto, sia per non aver informato me e i vertici dell’azienda dell’accaduto, comportamenti ancora più gravi per chi ricopre un ruolo di pubblico amministratore. Appena ho letto la notizia questa mattina, ho chiesto all’amministratore unico di Aim Colla di revocare a Quero l’incarico di amministratore di Aim Amcps».

«Questa mattina ho convocato l’assemblea totalitaria di Amcps che ha revocato il mandato di amministratore unico a Matteo Quero e ha conferito l’incarico all’ingegner Stefano Cominato – ha dichiarato Paolo Colla, amministratore unico del gruppo Aim –. L’amministrazione della cosa pubblica impone l’assoluto rispetto delle normative nonché la rigorosa trasparenza da parte degli amministratori. La violazione di entrambe queste regole, è alla base dell’inevitabile e doverosa decisione assunta oggi».

Matteo Quero è stato nominato nel settembre 2013 a capo di Ampcs dal sindaco Achille Variati. Ha un passato politico nel Pd, ed era stato assessore alla cultura, al turismo e alle politiche giovanili nella precedente giunta Variati, eletta nel 2008. Ma quell’esperienza era durata poco. Nel settembre 2008, a pochi mesi dall’insediamento, aveva rassegnato le dimissioni dopo un’altra disavventura. Fermato mentre guidava per un controllo, aveva rifiutato di sottoporsi all’alcol test.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211