Menu

Save vende il 40% di Centostazioni a Fs per 65,6 milioni

Pubblicato il 31 gennaio 2017 in Infrastrutture, Venezia

Monica Scarpa e Renato Mazzoncini  

Save, il gruppo che gestisce gli aeroporti di Venezia e Treviso, ha ceduto a Fs Italiane il 40% delle azioni della società Centostazioni, che gestisce il patrimonio immobiliare delle principali stazioni ferroviarie italiane. Le azioni erano possedute da Archimede 1, società del gruppo Save, che ha chiuso l’operazione il 30 gennaio 2017. Il valore dell’operazione è di 65,6 milioni di euro.

La firma ha avuto luogo a Milano alla presenza di Renato Mazzoncini, amministratore delegato e direttore generale di FS Italiane, e di Monica Scarpa, presidente di Archimede 1 e amministratore delegato di Save. L’operazione è stata autorizzata dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm).

«Per le strategie FS – ha dichiarato Renato Mazzoncini – si tratta di un passo decisivo verso la realizzazione di un network di Smart Station, oltre 600 stazioni gestite in modo unitario e destinate a diventare il cuore pulsante di un sistema di infrastrutture e servizi di mobilità integrata, come previsto dal Piano industriale 2017-2026».

Le stazioni ferroviarie diventeranno nel progetto dei hub intermodali dotati di terminal per i bus, parcheggi, autonoleggio, car sharing/bike sharing, ricariche veicoli elettrici, in grado di offrire utili servizi ancillari e nuove funzioni, dai temporary office agli incubatori di start up.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211