Menu

Litorale, da Bcc Pordenonese 5 milioni agli hotel colpiti dal buco Gartour

Pubblicato il 30 gennaio 2017 in Credito, Venezia

fidimpresa turismo veneto bcc pordenonese  

È stata stipulata il 28 gennaio 2017 una nuova convenzione tra Fidi Impresa & Turismo Veneto e la Banca di Credito Cooperativo Pordenonese che recentemente ha acquisito la Banca del Veneziano, già partner da diversi anni del Consorzio fidi per le imprese del terziario. La banca opera in 59 comuni attraverso una rete di 35 filiali, 6 delle quali in Veneto, frutto della fusione con l’ex Banca del Veneziano (Caorle, Eraclea, Concordia, Pramaggiore, San Stino e San Donà di Piave).

La convenzione prevede tre speciali plafond volti a offrire condizioni di particolare favore agli associati del Confidi di riferimento del settore terziario della Regione Veneto e del vicino Friuli Venezia Giulia. La banca ha infatti messo a disposizione un plafond di 5 milioni di euro per gli alberghi del litorale, e non solo, per far fronte al mancato incasso dei crediti di Gartour (l’agenzia specializzata in turismo russo che fallendo ha lasciato un buco milionario tra gli hotel del litorale) in concordato preventivo.

Bcc Pordenonese e Fidi Impresa & Turismo Veneto hanno inoltre condiviso il lancio del consueto plafond Speciale inverno per consentire alle aziende di far fronte alle esigenze di liquidità dettate dal carattere stagionale delle imprese della nostra costa. Infine, ma non meno importante, il plafond investimenti/ristrutturazioni pensato per sostenere spese di ammodernamento e ristrutturazione.

A sancire l’accordo Alessandro Rizzante, vicepresidente di Fidi Impresa & Turismo Veneto e Walter Lorenzon, presidente di Bcc Pordenonese.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211