Menu

Popolare di Vicenza vende il patrimonio. “Parziale ristoro” ai soci

Pubblicato il 12 ottobre 2016 in Credito, Vicenza

Banca Popolare di Vicenza  

Banca Popolare di Vicenza si appresta a vendere parte del proprio patrimonio immobiliare, mentre prepara una proposta di “parziale ristoro” per i soci che hanno perso i loro risparmi con il crollo delle azioni della banca. Entro novembre, inoltre, sarà riunita l’assemblea degli azionisti che deciderà sull’azione di responsabilità. È quanto ha dichiarato il vicepresidente di Banca Popolare di Vicenza Salvatore Bragantini al termine del consiglio di amministrazione dell’11 novembre 2016.

Azione di responsabilità

«Il Consiglio ha definito il cronoprogramma per la proposizione dell’azione di responsabilità – dice Bragantini –. In base alla documentazione già ricevuta, prevediamo di riunire entro la fine di novembre l’Assemblea degli Azionisti che delibererà sulla proposta».

Conciliazione per i soci Banca Popolare di Vicenza

Salvatore Bragantini

Salvatore Bragantini

Per quanto riguarda i tavoli di conciliazione, Bragantini ha detto che «siamo in avanzata fase di messa a punto di una proposta che prevede un parziale ristoro delle perdite di chi abbia investito in azioni della Vicenza, senza dimenticare che quello in azioni è, in ogni caso, un investimento a maggiore rischio». Inoltre «l’esborso a carico della Banca sarà comunque delimitato previamente nel rispetto dei requisiti patrimoniali dettati dalla Bce».

«Una volta messa a punto – ha proseguito il vicepresidente –, la nostra proposta sarà illustrata alle associazioni dei consumatori e degli azionisti. Il CdA sottolinea infine la necessità che tutte le risorse disponibili siano messe a frutto per progettare una Banca che, nel rispetto della migliore storia della Banca Popolare di Vicenza, sia pronta alle sfide di domani».

Vendita del patrimonio

Infine, Bragantini ha concluso ricordando che la banca «ha un rilevante patrimonio immobiliare, che va valorizzato e messo a frutto. Lo faremo senza timidezze nell’interesse della Banca, interesse che viene prima di tutto». Si prepara dunque un piano di vendite immobiliari. «Il CdA ha preso atto con soddisfazione della presentazione da parte dell’amministratore delegato Francesco Iorio – ha concluso – di ulteriori passi in avanti del piano di rafforzamento della posizione competitiva della Banca nella difficile congiuntura attuale».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211