Menu

Banca Ifis, 100 milioni di crediti inesigibili acquistati

Pubblicato il 28 ottobre 2016 in Credito, Venezia

Banca Ifis  

Nuova operazione per Banca Ifis sul mercato dei non performing loans, i crediti non esigibili. La banca con sede a Mestre ha annunciato di aver chiuso un’operazione di acquisto, per un valore di circa 100 milioni di euro, sul mercato bancario domestico di un portafoglio di non-performing loans unsecured. Il portafoglio, corrispondente a oltre 7.200 posizioni, è stato ceduto a Banca Ifis da un primario player bancario ed è principalmente composto da scoperti di conto corrente (57%), mutui (27%) e prestiti personali (10%).

«Le operazioni concluse sul mercato bancario – afferma Andrea Clamer, responsabile dell’Area Npl – dimostrano non solo la capacità di Banca Ifis di chiudere deal significativi, ma sono anche testimonianza che qualcosa sul mercato si sta muovendo, e che gli istituti del Paese si stanno mettendo in gioco anche nella cessione di crediti deteriorati. Il dialogo in questo senso è centrale per concludere accordi che possano portare valore sia a chi cede, sia a chi acquista».

A fronte delle operazioni finalizzate finora, il portafoglio Npl proprietario di Banca Ifis raggiunge 1,3 milioni di posizioni per un controvalore nominale di 9,5 miliardi di euro.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211