Menu

Fit Rugby, il format padovano che usa lo sport per il team building

Pubblicato il 21 luglio 2016 in Economie, Padova, Professionisti

Fit Rugby  

A partire dagli anni Novanta in Italia sono sempre di più le aziende che sono ricorse a specialisti di team building per fortificare l’unione del gruppo dei dipendenti e migliorare le performance lavorative. Un professionista di questo settore è Gianfranco Beda, 48 anni, padovano, titolare di Easy Sport Marketing e nel 2010 ideatore con Michele Bazzeato di Fit Rugby, un format innovativo nel campo del team building sportivo.

«La nostra particolarità sta nell’aver ideato nel mondo del team building una nuova figura professionale» ci spiega. «Gli altri corsi che utilizzano il rugby per costruire la squadra aziendale vengono tenuti da due figure distinte: da un allenatore di rugby non sempre competente di formazione e da un formatore che non sempre ha vissuto il mondo del rugby ad alto livello. In questo modo si perde molto dell’effettivo potenziale del team building sportivo. Noi quindi abbiamo voluto unire tutte le competenze necessarie un’unica figura, che sia al tempo stesso un allenatore proveniente dal mondo del rugby e un formatore professionista».

Il rugby come metafora del lavoro di squadra

Questa nuova visione nasce proprio sul campo sportivo, da anni frequentato da Beda. «Dopo aver lavorato per molte società professionistiche, oltre che per la nazionale italiana, ho capito che la metafora del rugby si presta alla perfezione per allenare anche la costruzione di un team vincente di un’azienda. Infatti ogni meta realizzata è la finalizzazione del lavoro di tutti i compagni di squadra, proprio come dovrebbe avvenire in ogni realtà lavorativa. Ma per insegnare questo servono figure come le nostre, specializzate in entrambi i settori: sia la formazione che il rugby».

Un format, Fit Rugby, che negli anni ha convinto molte aziende ad affidarsi ad Easy Sport Marketing per la costruzione del team aziendale, specialmente nei settori dei servizi finanziari, dell’innovazione tecnologica e della ristorazione. Gli insegnamenti del rugby come sport di squadra diventano chiare indicazioni su come cementare un gruppo lavorativo e farlo proseguire compatto verso un’unica direzione. «La squadra è sempre il segreto di ogni azienda di successo. Nei nostri corsi insegniamo l’importanza della suddivisione delle competenze all’interno di essa – continua Beda -. Per avere un team vincente non è necessario avere un gruppo di amici che escono insieme tutte le sere, ma serve insegnare il rispetto dei diversi ruoli e del lavoro degli altri. E il rugby si basa proprio su questo e sul sostegno tra compagni».

Luca Perin

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211