Menu

Credito all’innovazione, 300 mln da Banco Popolare-Sace col Piano Juncker

Pubblicato il 14 luglio 2016 in Credito, Verona

credito innovazione  

Finanziamenti per 300 milioni di euro per fare credito alle imprese che hanno progetti di innovazione e di crescita all’estero. Sono il frutto di un accordo fra Banco Popolare e Sace (società di assicurazione dei crediti del gruppo Cassa depositi e prestiti a maggioranza pubblica) in accordo con Fei, il Fondo europeo per gli investimenti, che fa parte della Bei (Banca europea degli investimenti), la quale gestisce i fondi del Piano Juncker. Ovvero il piano di rilancio degli investimenti promosso dalla Commissione europea.

L’accordo rientra nell’ambito del “Programma 2i per l’Impresa – Innovazione & Internazionalizzazione” sviluppato da Cdp (anche in qualità di ente nazionale di promozione del piano Juncker), Sace e Fei. Potranno usufruirne le imprese clienti di Banco Popolare, che abbiano fino a 250 milioni di fatturato e fino a 499 dipendenti, il cui fatturato da esportazioni sia pari almeno al 10% del totale. Questa potranno rivolgersi agli sportelli di Banco Popolare per richiedere finanziamenti, garantiti da Sace, destinati a sostenere esigenze di capitale circolante connesse a processi di espansione sui mercati esteri o finanziare investimenti in ricerca e sviluppo e internazionalizzazione. I finanziamenti, di durata compresa tra i 12 e i 96 mesi, prevedono importi a partire da 100mila euro fino a 7,5 milioni di euro e potranno essere garantiti da Sace fino all’80%.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211