Menu

Popolare di Vicenza, rinforzi in tribunale per le cause dei soci

Pubblicato il 18 luglio 2016 in Credito, Vicenza

Tribunale di Vicenza  

Banca Popolare di Vicenza, il tribunale si prepara a gestire l’ondata di cause civili da parte dei soci beffati dal crollo delle azioni, e il Ministro della giustizia Andrea Orlando annuncia l’istituzione di «una sezione specializzata del tribunale di Vicenza che si occupi esclusivamente e con competenza finanziaria delle cause relative al crac della Banca Popolare veneta». Per il contenzioso dei piccoli e grandi azionisti nei confronti della banca, il cui nuovo management eletto il 7 luglio ha dato mandato ai suoi legali per valutare l’azione di responsabilità nei confronti dei vecchi vertici, è attesa un’impennata in autunno. E così il tribunale prende le contromisure.

Andrea Orlando

Andrea Orlando

La novità è stata annunciato dal capogruppo Pd in consiglio regionale Alessandra Moretti che ha anticipato l’arrivo del ministro Orlando venerdì 22 luglio 2016 in città. Il guardasigilli sarà in visita «a Vicenza per una ricognizione al tribunale e per organizzare la macchina in modo da essere operativi – dice Moretti – quando, nei prossimi mesi, arriveranno le cause. Era un impegno che il ministro Orlando aveva preso con me durante un colloquio a Roma con il presidente del tribunale Rizzo, alla fine di giugno e ora la visita dell’esponente del governo dimostra la volontà di agire a sostegno dei risparmiatori truffati nel percorso per ottenere giustizia e ristoro. Ci sarà una sezione speciale del tribunale di Vicenza per il contenzioso con Bpvi in modo che i cittadini abbiano risposte veloci da personale specializzato in materia, senza che questo carico di lavoro interferisca con l’attività ordinaria degli uffici giudiziari».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211