Menu

Perquisizione BpVi, Iorio: “Piena collaborazione coi magistrati”

Pubblicato il 21 giugno 2016 in Credito, Vicenza

Francesco Iorio  

Perquisizione BpVi, dopo il bltiz della Guardia di Finanza nella sede di Banca Popolare di Vicenza, oggi 21 giugno 2016, arriva il commento dell’ad Francesco Iorio: «La banca è la prima ad essere interessata a fare chiarezza sul passato» ha detto l’amministratore delegato della banca, ribadendo «il proprio impegno incondizionato a ristabilire quel clima di rinnovata trasparenza e fiducia necessario per proseguire nel rilancio della Banca, a beneficio dei suoi clienti, azionisti, dipendenti e dei territori in cui la banca opera».

Le fiamme gialle hanno acquisito documentazione su eventi che riguardano il periodo che va dal 2012 al marzo 2015, ha specificato la banca in un comunicato, nell’ambito delle indagini da tempo avviate dalla Procura di Vicenza. Le ipotesi di reato sarebbero quelle già conosciute, ovvero i reati di aggiotaggio e di ostacolo alla vigilanza. «Dirigenti e funzionari della Banca Popolare di Vicenza hanno collaborato stamane con la Guardia di Finanza» si legge nella nota diffusa nel pomeriggio da via Battaglione Framarin.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211